AGGIORNAMENTI SUL CORONAVIRUS (COVID-19): per saperne di più

AGGIORNAMENTI SUL CORONAVIRUS (COVID-19): per saperne di più

Un trapianto di capelli potrebbe davvero cambiare la sua vita

5 modi in cui un trapianto di capelli può far cambiare vita

Chi sceglie un trapianto di capelli non lo fa soltanto per una questione estetica. Perdere i capelli è una vera e propria esperienza traumatica: può avere conseguenze dal punto di vista psicologico e sociale.

Avere la chioma folta che ha sempre desiderato, potrebbe cambiare totalmente la sua visione di sé. Come? Continui a leggere per scoprire i 5 modi in cui un trapianto di capelli può far cambiare vita.

Indice dell’articolo


  1. Come si può cambiare vita con un trapianto di capelli?
  2. Perché fare un trapianto di capelli?
  3. Conclusioni: una scelta che fa davvero cambiare vita

Come si può cambiare vita con un trapianto di capelli?


Le tecniche di chirurgia capillare sono si sono evolute negli anni, e oggi si può affermare con sicurezza che un autrapianto di capelli può garantire risultati naturali e duraturi, un periodo di convalescenza breve e senza troppe limitazioni, ma anche un intervento quasi indolore.

Si tratta di una scelta che alcuni hanno paura di affrontare. Qualcuno teme l’intervento o che l’operazione possa fare male o che la convalescenza sia troppo lunga. In realtà, non c’è nulla di cui aver paura. L’autotrapianto con tecnica DHI è un intervento ambulatoriale, effettuato in anestia locale e, in più o meno 10 giorni, si torna alla routine di sempre.

Non c’è dunque motivo di crucciarsi con pensieri negativi. Ecco i 5 modi in cui un trapianto di capelli può far cambiare vita.

1. una nuova consapevolezza di sé

Ci si sente apatici, insicuri, non si ha voglia di uscire e conoscere nuova gente. Questo perché, in fin dei conti, non si può stare bene con gli altri se non si sta bene con sé stessi. La calvizie mina la sicurezza personale e l’amor proprio, soprattutto se avviene in giovane età.

In questa situazione, un trapianto di capelli può far cambiare vita. Avere i capelli folti che ha sempre desiderato, o riavere la chioma che ha visto cadere senza poter agire, cambierà il suo punto di vista.

Una chioma folta è associata a un aspetto curato e più giovane, cosa che le permetterà di sentirsi a suo agio nel fare nuove amicizie, nell’esprimere le sue idee al lavoro o in famiglia.

I suoi nuovi capelli folti le regaleranno una nuova consapevolezza di sé e una nuova sicurezza: tutti meritano di avere una seconda possibilità e di innamorarsi ogni giorno della propria immagine nello specchio. “Amare sé stessi è l’inizio di un idillio che dura tutta la vita”, così diceva Oscar Wild.

il trapianto di capelli ha cambiato la loro vita con nuovi amici

2. risolvere per sempre i problemi di calvizie

In passato, sottoporsi a un trapianto di capelli era un grande azzardo. Le tecniche utilizzate negli anni ‘70 e ‘80, spesso dolorose e con tempi di convalescenza estremamente lunghi, non garantivano risultati né permanenti, né naturali, oltre a lasciare cicatrici antiestetiche.

I trapianti di capelli erano svolti con la tecnica FUT, che prevedeva l’estrazione di un’intera striscia di pelle dalla nuca del paziente, dalla quale venivano poi estratte le unità follicolari da impiantare.

Oggi, invece, assistiamo all’evoluzione di questa tecnica. Con il metodo FUE, i bulbi vengono estratti direttamente dal cuoio capelluto e impiantati nella zona calva senza dover estrarre il lembo di pelle. È questa la più grande differenza con il metodo FUT.

I risultati sono di gran lunga migliori: dopo l’autotrapianto di capelli con tecnica FUE, infatti, non rimangono cicatrici. Inoltre, la sua nuova chioma sarà per sempre!

Per questo il trapianto di capelli può far cambiare la vita: sottoponendosi a questo nuovo intervento quasi indolore e dalla convalescenza rapida, otterrà dei risultati permanenti e potrà dire finalmente addio alla calvizie.

un uomo si è sottoposto al trapianto di capelli e ha cambiato la sua vita

3. cambiare vita con un nuovo look

Avere pochi capelli significa anche avere poche acconciature a disposizione. Infatti, se si soffre di calvizie è difficile tenere i capelli lunghi, poiché si noterebbe ancora di più la mancanza di volume e di vita della chioma.

Se si ha una grossa stempiatura, è arduo camuffarla: l’unica soluzione è nascondere il problema con cappelli, cappellini o, per le donne, con foulard o parrucche.

Dopo un trapianto di capelli, invece, la chioma ricrescerà folta e forte. In questo senso un trapianto di capelli può far cambiare vita: i capelli trapiantati, dopo un primo momento di convalescenza di 2 o 3 mesi, possono essere tagliati, piastrati, impiastricciati di gel o lacca.

Questi, saranno dei veri e propri capelli e sarà possibile sbizzarrirsi con look e acconciature. Anche qui a goderne sarà lei e la fiducia che nutre in sé stesso.

4. migliorare le prestazioni al lavoro (davvero!)

Poiché l’alopecia, qualsiasi sia la causa, ha un impatto così forte sull’autostima, un trapianto di capelli può far cambiare vita donandole la sicurezza e quel pizzico di sfrontatezza che le sono sempre mancati, e questo si noterà in ogni aspetto della sua vita.

Grazie alla sua nuova chioma, non solo sembrerà più giovane, ma apparirà anche più curato e sicuro. Sarà più propenso a condividere le sue idee con i colleghi, a chiedere un aumento e a dimostrare di essere una risorsa preziosa per i suoi collaboratori e superiori.

5. sentirsi carico di energie positive

I capelli rappresentano da sempre il simbolo di forza, virilità e bellezza.  Basti pensare al personagggio biblico di Sansone che trae dalla chioma la sua incredibile forza, facendogli compiere azioni straordinarie e quasi leggendarie. I suoi capelli lo rendevano invincibile.

Il tema dei capelli, inteso come allegoria dell’energia e del potere, abbaraccia diverse culture ed epoche storiche.

I re francesi del Medioevo, per esempio, non tagliavano i capelli, poiché erano il simbolo della loro autorità divina sul popolo. I celti, in battaglia, legavano i capelli in pettinature simili a torri, per spaventare e allontanare i nemici. Gli antichi guerrieri indiani li mantenevano lunghi come simbolo di virilità e di forza.

Nelle donne, l’acconciatura è sempre stata connessa alla nobiltà, e le lunghezze sono percepite da secoli come un’importante arma di seduzione, oltre che di femminilità e di grazia.

I capelli hanno quindi un significato molto radicato nella nostra cultura. Ecco un altro senso con cui un trapianto di capelli può far cambiare vita: vedersi con la chioma che ha sempre desiderato, la farà sentire positivo, attivo, carico e pronto all’azione.

Perché fare un trapianto di capelli?


Sicurezza personale, sentirsi carico di energie e non vergognarsi del proprio aspetto, queste sono solamente alcune delle motivazioni che abbiamo elencato.

Spesso, le persone che desiderano effettuare un trapianto di capelli, non lo fanno perché hanno paura dell’operazione, di sentire dolore o di avere una convalescenza lunga e complicata.

Possiamo affermare con sicurezza che si tratta solamente di paure infondate. Infatti, un trapianto di capelli è un’operazione assolutamente non invasiva ed effettuata in day ospital, cioè si è fuori dopo aver finito l’intervento..

Inoltre, anche la convalescenza non è né lunga e né complicata, basta solamente seguire ciò che dice il medico e nel giro di 10-15 giorni, si può tornare alla vita di tutti i giorni.

Conclusioni: una scelta che fa davvero cambiare vita


Come abbiamo visto, avere dei nuovi capelli può cambiare di molto la sua autostima e il suo aspetto.

Migliori la sua vita con un trapianto di capelli, poiché ogni aspetto della sua quotidianità ne beneficerà. Dalle relazioni personali a quelle di lavoro, riuscirà a sentirsi davvero bene in ogni situazione.

Cosa sta aspettando? Ci vuole solo un po’ di coraggio. Combattere la calvizie si può, grazie al Dott. Balwi e il team di Elithair!

No Comments yet!

Your Email address will not be published.