Il trapianto di capelli è una soluzione efficace e duratura per risolvere il problema della calvizie: grazie ad un intervento localizzato e alle ultime tecniche scientifiche, i capelli trapiantati ricominciano a crescere in una zona da tempo soggetta a calvizie. Se state pensando di sottoporvi ad uno di questi trattamenti, alcuni dubbi possono sorgervi spontanei: prima di tutto se il trapianto di capelli ha veramente successo e in secondo luogo, anche una volta ottenuto il risultato finale, i capelli trapiantati quanto durano?

capelli trapiantati quanto durano

Il trapianto di capelli con tecnica FUE

La tecnica più comune per il trapianto di capelli è la cosiddetta tecnica “FUE” (Follicular Unit Extraction, ovvero estrazione di unità follicolari).

Questa tecnica è diventata molto popolare perché è semplice e molto efficace. Il processo consiste nel prelevare i follicoli da una zona donatrice folta. Questi follicoli saranno poi trapiantati tramite un Micromotore nell’area soggetta a calvizie.
Gradualmente i bulbi trapiantati ricrescono folti e sani, ricoprendo l’area affetta da calvizie.

La tecnica è indolore e non provoca particolari problemi: infatti, è possibile tornare a lavorare o ricominciare le proprie attività giornaliere subito dopo l’operazione. L’unico accorgimento da tenere è lasciare il cuoio all’aria e non praticare sport nelle prime settimane dopo il trapianto. Per il resto, la convalescenza dopo il trapianto di capelli non comporta enormi sacrifici.

Perdita di capelli trapiantati, è un problema?

Una delle preoccupazioni maggiori di chi si sottopone a questo tipo di trattamento riguarda la perdita dei capelli trapiantati. Anche se il procedimento è sicuro ed eseguito da medici professionisti, è normale avere qualche dubbio a riguardo, e chiedersi dopo quanto tempo cadano i capelli trapiantati.

Nelle prime fasi dopo il trapianto, però, è possibile vedere i nuovi capelli cadere: ciò causa grandi preoccupazioni nei pazienti, che possono sospettare che l’intervento non sia andato a buon fine. Nulla di più falso: É normale che i capelli appena trapiantati cadano, ma per poi ricrescere immediatamente.

Essi percorrono infatti un processo naturale, che accade dopo ogni operazione. Dopo circa due – tre mesi, infatti, si puó verificare talvolta una fase particolare, chiamata “telogena” o anche “shedding”. In questa fase i capelli cadono per poi ricominciare a crescere piú forti e sani di prima.

I capelli trapiantati crescono

Dopo l’intervento i capelli non crescono in maniera naturale immediatamente: è necessario aspettare un breve periodo per vedere i primi risultati. Anche se i tempi sono molto soggettivi, in media sono necessari 3-4 mesi per i primi risultati. Entro meno di un anno, è possibile ottenere nuovamente capelli folti e sani.

Dopo il trattamento, i capelli non cadono più: continueranno a crescere, potenzialmente per il resto della vostra vita, infatti, quasi tutti i capelli trapiantati sopravvivono all’intervento, e continuano a produrre un bulbo pilifero sano. Quindi alla domanda inerente ai capelli trapiantati: quanto durano? La risposta é semplice: per sempre!

Il trapianto di capelli come soluzione ad alopecia e altre problematiche

 

Il trapianto di capelli FUE garantisce risultati visibili e ottimali nel tempo, è indolore e non lascia cicatrici evidenti sul corpo. I capelli trapiantati non cadono, ma continuano a crescere nel tempo: il processo di caduta iniziale (fase telogen) è solo temporanea e necessaria perché i nuovi capelli crescano in modo normale. Dopo questa prima fase, si potrà ottenere finalmente una capigliatura sana, folta, e che resisterà per il resto della vostra vita.

Affidarsi ad un team di specialisti del trapianto è il primo passo per combattere la perdita di capelli, e con la tecnica di trapianto FUE è possibile risolvere il problema.