AGGIORNAMENTI SUL CORONAVIRUS (COVID-19): per saperne di più

AGGIORNAMENTI SUL CORONAVIRUS (COVID-19): per saperne di più

possibile un trapianto dei capelli con un robot

Il trapianto dei capelli con un robot raggiunge risultati migliori?

Le tecniche utilizzate per il trapianto dei capelli sono in continua evoluzione. Con le nuove possibilità offerte dalla ricerca, l’obiettivo è quello di rendere il risultato ancora più estetico e naturale. Inoltre, una delle principali preoccupazioni degli specialisti, è che il paziente si senta a proprio agio e che l’autotrapianto di capelli rechi meno disturbo possibile. L’ultima innovazione tecnica è il trapianto con un robot.

L’autotrapianto di capelli con un robot

Il robot high tech Artas viene dagli Stati Uniti. L’operazione con il robot Artas rappresenta il passo successivo dell’evoluzione tecnica del metodo FUE convenzionale. Il robot prende il posto dello specialista del trapianto nell’estrarre i follicoli piliferi dalla zona donatrice del paziente. Il braccio del robot funziona in modo molto preciso e accurato. Proprio come avviene con il metodo FUE manuale, anche la procedura effettuata da parte del robot Artas lascia solo cicatrici appena visibili sulla parte donatrice. Questo processo consente la massima conservazione dei follicoli piliferi poiché il robot rimuove solo le unità più vitali dal cuoio capelluto. La selezione avviene attraverso un algoritmo che calcola in anticipo l’angolo di uscita per ciascun capello. Siccome vengono estratti solo i follicoli piliferi migliori, circa il 92 percento di questi ultimi risulta utile.
Il braccio robotico rimuove le unità follicolari con una precisione e qualità ineguagliabile dalla rimozione manuale. L’uso di Artas elimina gli errori umani durante il trapianto dei capelli tradizionale. Al paziente viene garantito un trattamento di qualità e precisione durante tutta la sessione.

Come funziona l’autotrapianto di capelli con gli Artas?

Proprio come con la tecnica manuale per capelli FUE, verrà eseguita l’anestesia locale sulla testa del paziente, appena prima del suo trapianto. Quindi lo specialista di capelli mette uno strumento sulla parte posteriore della testa per distendere il cuoio capelluto. In seguito il braccio robotico si posiziona automaticamente e scansiona la pelle alla ricerca delle unità follicolari.
Una volta che trova un´unitá adatta, essa viene rimossa con precisione e senza causare dolore. L’estrazione del follicolo da parte dell’Artas offre il seguente vantaggio: non vengono rimossi follicoli piliferi che sono al di fuori dell’area donatrice. Grazie al funzionamento rapido e preciso del braccio del robot, la durata del procedimento può essere ridotta del 30-50 percento circa e l’operazione richiede da 1 a 4 ore e mezza al massimo.
I follicoli piliferi vengono reinnestati seguendo una distribuzione specifica, in modo che possano crescere seguendo la giusta angolazione. La scelta del posizionamento dei follicoli è fondamentale affinchè il risultato abbia un aspetto naturale. Artas localizza i punti di innesto e inserisce le unità follicolari esattamente nella giusta angolazione e alla giusta profondità. In questo modo si otterrà sempre la giusta densità di capelli trapiantati.

Trapianto di capelli con robot o senza?

La scelta tra trapianto dei capelli manuale o “robotico” è interamente nelle mani del paziente. Tuttavia, bisogna tenere a mente che non c’è molta esperienza nel campo dell’autotrapianto dei capelli con il robot. Inoltre, non è disponibile alcun risultato di studi clinici. Gli esperti di questo ambito che operano con le tecniche più recenti e più innovative riescono a garantire un risultato eccezionale e soprattutto naturale.

Il Dr. Balwi di Elithairtransplant può già contare su migliaia di trapianti di capelli di successo. È un vero luminare nel suo campo e garantisce ai suoi pazienti un grande risultato. Se siete alla ricerca di un esperto di capelli competente e professionale, con il Dr. Balwi avete la sicurezza di ottenere un grande risultato finale anche con il metodo FUE manuale.

ll medico specialista deve avere una grandissima precisione e attenzione nell’eseguire il trapianto dei capelli con il metodo FUE manuale. Se si sceglie un medico competente, si otterrà un ottimo risultato anche senza l’uso di un robot. Elithairtransplant utilizza solo i metodi più all’avanguardia. Ad esempio, l’anestesia Comfort-in senza aghi o la tecnica percutanea. Elithairtransplant fornisce ai suoi pazienti tutte le informazioni in dettaglio sulle opzioni di trattamento a disposizione e con le quali ottenere il miglior risultato possibile.

Conclusione: uno specialista esperto non ha nulla da invidiare a un robot

L’innovazione tecnologica dagli Stati Uniti offre certamente molti vantaggi. Perché la precisione dell’innesto è sempre garantita dal robot Artas.
Inoltre, il tempo di estrazione dei follicoli è ridotto fino al 50% e il danneggiamento dei capelli esistenti durante la rimozione è quasi impossibile.
Il robot elimina tutti gli errori umani e funziona con grande precisione e qualità. Tuttavia, l’autotrapianto dei capelli con un robot ha anche il suo prezzo.
Se siete interessati a un’operazione di trapianto con un robot, andrete a pagare dai 4.000 agli 8000 euro. Finora, non ci sono quasi studi clinici sul lavoro con gli Artas. Sebbene la procedura con Artas offra molti vantaggi, finora ci sono pochissime esperienze di pazienti operati con questo metodo.
Il Dr. Balwi di Elithairtransplant ha già eseguito con successo più di 20.000 trattamenti. Grazie ai suoi continui corsi di formazione e aggiornamento, usa le tecniche più all’avanguardia nel campo del trapianto di capelli.
Lo specialista dei capelli lavora in modo molto preciso e per questo i suoi pazienti ottengono risultati naturali ed estetici. Nel campo del trapianto di capelli, un robot non potrà mai sostituire le conoscenze e l’esperienza di un esperto di trapianti di capelli.

No Comments yet!

Your Email address will not be published.