un esperto esegue un massaggio alla testa contro la calvizie

Massaggio alla testa: un aiuto contro la calvizie?

Un massaggio alla testa aiuta davvero contro la calvizie? La risposta è sì e no. Massaggiare il cuoio capelluto può stimolare la crescita dei capelli, ma purtroppo non può risolvere il problema in maniera definitiva.

Infatti, un massaggio alla testa, è efficace solamente se la calvizie è dovuta allo stress e non ad altre cause come malattie o assunzione di medicinali.

Quali sono allora i benefici di un massaggio alla testa? Scopriamolo insieme in questo articolo!

Un massaggio alla testa aiuta contro la calvizie?


Un massaggio alla testa è utile per contrastare la calvizie, ma non può essere considerato una vera e propria terapia di prevenzione. Infatti, massaggiando il cuoio capelluto si può solo migliorare la circolazione sanguigna. 

Il massaggio risulta ancora più efficace se, invece di farlo a mani nude, si usa un pennello o un pettine. In questo modo, le cellule morte della pelle vengono rimosse dal cuoio capelluto.

Lo strumento migliore è un pennello con setole naturali. Questo garantisce che il follicolo pilifero e il capello ottengano più minerali, nutrienti e ossigeno. 

Alcuni tipi di massaggio alla testa


Abbiamo visto che, nonostante non sconfigga la calvizie, un massaggio alla testa ha degli effetti benefici sui capelli.

Quando si desidera un massaggio, non si deve sempre andare da un professionista. Di seguito vedremo un paio di tecniche di massaggio da poter fare tranquillamente a casa.

Spazzolare i capelli ogni giorno


Usare la spazzola ogni giorno porta benefici che vanno oltre alla stimolazione della circolazione sanguigna del cuoio capelluto. Questa azione, infatti, permette anche di regolare la produzione di sebo.

Per esempio, se si ha un cuoio capelluto grasso, un massaggio con il pennello frenerà l’eccessiva produzione di sebo. L’ideale sarebbe spazzolare per bene i capelli almeno due volte al giorno.

Tuttavia, bisogna essere delicati e non esercitare troppa pressione sul cuoio capelluto. 2 o 3 minuti sono sufficienti. Massaggiare regolarmente la testa può migliorare la traspirabilità del cuoio capelluto.

un massaggio alla testa stimola la circolazione del cuoio capelluto

Massaggio durante il lavaggio dei capelli


Mentre ci si lava i capelli, si può eseguire un massaggio al cuoio capelluto. Questa è un’azione molto semplice che può essere integrata facilmente nella propria routine.

Mentre si applica lo shampoo più adatto, si può stimolare il cuoio capelluto con delicati movimenti circolari ed esercitando una lieve pressione.

Bisogna partire dall’attaccatura dei capelli e proseguire fino alla nuca. Dopo, sempre con movimenti circolari, passare le dita anche su fronte e tempie.

Altri benefici del massaggio alla testa


Un altro dei benefici del massaggio alla testa è che risulta molto rilassante. La perdita dei capelli è spesso causata da uno stress prolungato

Un massaggio alla testa è quindi ideale contro la calvizie e diminuisce lo stress. Inoltre, dona una grande sensazione di benessere e aiuta anche in caso di mal di testa.

Oli preziosi per i capelli


Durante il massaggio alla testa è possibile utilizzare degli oli per fornire al cuoio capelluto vitamine e nutritrienti, oltre che rendere i capelli più morbidi e lucenti. Alcuni oli utili sono quelli di sesamo, cocco, cardo, argan, amla, lavanda, ecc.

Questi oli essenziali devono essere applicati con cura sul cuoio capelluto e poi massaggiati con delicatezza. Tuttavia, prima di essere utilizzati, bisogna prima diluirli. Se non lo si fa, si rischiano irritazioni o problemi alla pelle.

Come eseguire correttamente un massaggio alla testa


Per prima cosa bisogna trovare un posto dove ci si senta a proprio agio e in cui ci si possa rilassare. Dopo aver trovato una posizione comoda, va applicato l’olio sul cuoio capelluto e poi massaggiato con le mani. 

All’inizio, bisogna bisogna esercitare una leggera pressione sull’intera superficie della testa. I movimenti circolari sul cranio sono davvero rilassanti.

Bisogna massaggiare tutta la testa (compresa la parte posteriore) utilizzando la punta delle dita e concentrandosi sulle aree colpite dalla calvizie. Il massaggio deve essere effettuato fino a quando l’olio non sarà stato assorbito tutto dal cuoio capelluto.

il massaggio alla testa ha un'azione rilassante e calmante

Un massaggio alla testa non sconfigge la calvizie


Come accennato, un massaggio alla testa è solo un aiuto contro la calvizie. Solo in combinazione con una dieta sana e una cura adeguata, la leggera pressione esercitata con un massaggio può avere effetto sui capelli.

Tuttavia, se si soffre di alopecia androgenetica, il massaggio non è molto efficace. Inoltre, malattie, farmaci od ormoni, possono essere la causa della calvizie. Anche in tal caso, massaggiare il cuoio capelluto non porterà miglioramenti.

Queste misure sono utili solo quando la perdita dei capelli è causata dallo stress. Inoltre, per avere effetto, il massaggio deve essere eseguito regolarmente. In questo modo, il cuoio capelluto sarà sempre ben rifornito di sangue.

Conclusioni


Come detto, il massaggio è utile quando la calvizie è causata dallo stress. Con movimenti circolari e delicati, si stimola il cuoio capelluto e la circolazione del sangue. Inoltre, un pennello aiuta a rimuovere le cellule morte della pelle e a regolare la produzione di sebo.

Tuttavia, se la perdita dei capelli è scatenata da un’altra causa, il massaggio alla testa non darà risultati. Se si soffre di alopecia androgenetica, un massaggio non aiuterà la crescita dei capelli.

Se le radici dei capelli sono troppo danneggiate, un massaggio alla testa contro la caduta dei capelli non avrà alcun effetto. In questo caso, solo un trapianto di capelli può essere una soluzione efficace.

Ancora nessun commento!

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.