Normalmente il processo di guarigione dopo l´autotrapianto dura circa tre mesi. Il cuoio capelluto potrebbe soffrire di prurito dopo il trapianto di capelli ed è un effetto normale durante la fase di guarigione, che non deve essere considerato come un segnale d´allarme. L'importante è che il paziente in questa situazione segua le indicazioni degli specialisti per non compromettere il successo del trapianto. Con il passare del tempo, il cuoio capelluto si riprenderà autonomamente.

prurito dopo il trapianto di capelli

Si ha molto prurito dopo il trapianto di capelli?

La fase di guarigione dopo un trapianto di capelli è molto importante e ha una grande influenza sul successo dell´operazione in generale. Per questo motivo, bisogna assolutamente seguire le indicazioni fornite dagli specialisti. Gli esperti di Elithairtransplant forniscono ai pazienti informazioni complete sul processo di recupero dopo l´intervento.
Dopo il trapianto delle singole unità follicolari, è importante non solo proteggere i capelli stessi, ma anche il cuoio capelluto. Quest´ultimo dovrebbe essere trattato nella maniera piú delicata possibile nelle prime settimane.
È abbastanza normale che il cuoio capelluto soffra di un po´ di prurito dopo un trapianto di capelli, soprattutto quando inizia la crescita dei nuovi capelli. Si puó avere una sensazione di prurito la prima notte dopo il trapianto di capelli. In questo momento, la soluzione salina che è stata iniettata durante il trapianto riemerge nell’area donatrice. Questa fuoriuscita può causare un lieve fastidio. Ma come lenire il prurito? Il paziente deve trattenersi dal grattare il cuoio capelluto, altrimenti si rischia di danneggiare le unità follicolari appena trapiantate. Con la punta delle dita è possibile tamponare delicatamente il cuoio capelluto quando necessario.

La fase di guarigione del cuoio capelluto dopo il trapianto di capelli

Nelle prime settimane dopo il trapianto dei capelli, bisogna evitare assolutamente di grattare o graffiare le aree trattate. Affinché il processo di guarigione avanzi e si concluda nella maniera piú veloce possibile, è molto importante fornire al vostro cuoio capelluto sostanze nutritive e idratazione sufficienti, soprattutto durante questo periodo.
Riceverai dai professionisti di Elithairtransplant tutti i prodotti necessari per la cura dei capelli e del cuoio capelluto dopo l´operazione.
Anche l’uso di questi prodotti speciali per la cura ridurrà significativamente il formicolio.

Dal momento che il cuoio capelluto è ancora molto sensibile, bisogna inizialmente fare a meno delle tinte per capelli o degli shampoo antiforfora. É sempre meglio chiedere consiglio alla consulente se volete utilizzare un prodotto per capelli che non viene esplicitamente raccomandato dalla clinica. Questi prodotti, infatti, potrebbero rendere le aree trapiantate ulteriormente tese e secche. Inoltre, la sostanza sbagliata puó portare a reazioni allergiche o addirittura a infiammazioni.

Sono da evitare anche tutti i prodotti di hairstyling, che possono avere un effetto negativo sul processo di guarigione. In seguito, altre indicazioni da seguire nella vita quotidiana per evitare il temuto prurito dopo il trapianto di capelli. Nei primi tempi dopo l´intervento, si dovrebbe evitare di rimanere a lungo in luoghi molto polverosi e poco igienici. Non si deve usare l´asciugacapelli, la piastra per capelli o il ferro arricciacapelli.

Circa tre giorni dopo l’intervento, si formano delle croste sulle piccole ferite aperte durante l´operazione. La formazione di questa crosta è estremamente importante per proteggere le unità follicolari appena trapiantate da germi e sporco, quindi dall’infiammazione.Dopo pochi giorni, la crosta verrá via da sola e il cuoio capelluto tornerá pulito. Le croste dovrebbero idealmente cadere da sole. È quindi essenziale evitare di rimuovere di croste, in quanto cadranno autonomamente. Infatti, dopo il trapianto, gli innesti hanno bisogno di un po ‘di tempo per connettersi al cuoio capelluto. Dopo circa 2 settimane, tutte le croste saranno probabilmente cadute e sará terminata la parte piú complicata della convalescenza dopo il trapianto di capelli.

prurito dopo il trapianto di capelli

Come si può proteggere il cuoio capelluto dopo il trapianto di capelli?

Non bisogna assolutamente graffiare o grattare il cuoio capelluto dopo un trapianto di capelli. Anche altri punti della testa devono essere protetti al fine di garantire il miglior processo di guarigione possibile. Tra i vari accorgimenti, il paziente deve assolutamente proteggere il cuoio capelluto dalla luce solare intensa. Per questo motivo, i primi tempi dopo il trapianto non si puó andare al solarium. Anche il sole e la sauna sono controproducenti nei primi giorni e nelle settimane.

Inoltre, non bisogna fare molta pressione o tensione sul cuoio capelluto, quindi bisogna evitare il piú possibile il contatto con oggetti duri. Un´altra indicazione fondamentale é la seguente: si raccomanda di non indossare cappelli o cappellini invernali troppo aderenti dopo il trapianto di capelli. A Elithairtransplant, riceverai un cappello speciale da indossare dopo la procedura. É estremamente importante che il cappello non sfreghi sulle aree trattate. Anche l´esercizio fisico dovrebbe essere evitato, poiché l’eccessiva sudorazione ha un effetto negativo sulla guarigione delle ferite. Circa tre mesi dopo l´operazione, i capelli sono di nuovo in piena forma.

Il prurito dopo il trapianto di capelli non è motivo di allarme

Per ottenere un risultato estetico e naturale dopo il trapianto di capelli, un buon corso del processo di guarigione influenza fortemente il successo dell´operazione in generale. Poco dopo l’intervento chirurgico, gli innesti non sono ancora saldamente attaccati al cuoio capelluto, motivo per cui questo momento risulta particolarmente delicato.
Affinché i nuovi capelli possano crescere in modo ottimale, la cura del cuoio capelluto è molto importante.

Bisognerebbe usare solo i prodotti speciali consegnati o consigliati dagli esperti di capelli. È completamente normale che si abbia un leggero prurito dopo il trapianto di capelli, ma non si dovrebbe mai cedere all’impulso di grattare le aree trattate. In quel caso infatti, vi é il rischio che lo sporco possa entrare nelle ferite, causando infiammazioni. Ciò potrebbe compromettere il successo generale del trapianto di capelli.

Dopo un po ‘di tempo, si formano delle croste sulle piccole ferite. Anche queste croste non devono essere toccate e in nessun caso graffiate vie.
Dopo poco tempo, la crosta cade da sola e si torna ad avere un cuoio capelluto pulito. Dopo che i capelli appena trapiantati si saranno ben ancorati al cuoio capelluto, il prurito diventerá solamente un ricordo del passato.

I prodotti per la cura che vengono forniti al paziente da Elithairtransplant dopo il trapianto di capelli aiutano ad alleviare il prurito.
Il risultato finale del trapianto verrá raggiunto dopo un anno, nel caso in cui il paziente segua i consigli e le indicazioni degli esperti dopo il trapianto dei tuoi capelli. Un po´di prurito dopo il trapianto di capelli è completamente normale e non é assolutamente da considerare un segnale d´allarme.