AGGIORNAMENTI SUL CORONAVIRUS (COVID-19): per saperne di più

AGGIORNAMENTI SUL CORONAVIRUS (COVID-19): per saperne di più

dottoressa esegue trapianto capelli su cicatrice

Può essere fatto un trapianto di capelli su cicatrice?

Molti si chiedono se il trapianto di capelli su cicatrice può essere fatto e quali sono i risultati. È possibile coprire tutta la cicatrice e ottenere un effetto naturale? Continui a leggere per scoprirlo!

Trapianto di capelli su cicatrice: le caratteristiche del tessuto cicatriziale

Può essere fatto un trapianto di capelli su cicatrice? La risposta e sì, e si ottengono risultati naturali e duraturi.

I pazienti che richiedono questa tipologia di intervento nella nostra clinica, risportano di solito delle cicatrici sul cuoio capelluto, oppure sul volto o nella zona dell’arcata sopraccigliare. Le cicatrici possono essere di diversa natura, per esempio dovute a un incidente, un’ustione, o un intervento chirurgico.  Sul tessuto cicatrizzale può verificarsi la cosidetta “alopecia cicatriziale“, ossia una perdita definitiva dei follicoli piliferi e la conseguente caduta dei capelli – o peli – presso la zona cicatrizzale.

Questa problematica può causare, nella maggior parte dei casi, un disagio nel paziente. Le ampie zone glabre nel capro, per esempio a seguito di un incidente, o dopo un intervento di cranioplastica, non sono facilmente camuffabili: è per questo che il paziente è costretto a conviverci, tentando di mascherarle.

La cicatrice può essere anche dovuta al trapianto di capelli con tecnica FUT. Questa tipologia di trapianto di capelli, infatti, prevede il prelievo di una losanga di pelle dalla nuca del paziente; da essa verranno in seguito estratte le unità follicolari. Per ciò, spesso i pazienti che si sono sottoposti a questo intervento di autotrapianto di capelli, lamentano una antiestetica cicatrice sulla nuca.

Che cos’è l’Alopecia cicatriziale?

L’alopecia cicatriziale fa parte di quella tipologia di alopecia irreversibili, poiché causata da un trauma che ha portato all’atrofia o la distruzione dei follicoli piliferi, sostituendoli con il tessuto cicatriziale. Con questo termine, si intendono non solo i forti diradamenti dei capelli dovuti a eventi trumatici esterni (come ustioni, incidenti, cranioplastica ecc), ma anche altre tipologie di alopecia, che sono conseguenza di una patologia infiammatoria, come infezioni, malattie dermatologiche, malattie ereditarie.)

Per diagnosticare un’alopecia cicatriziale bisogna eseguire una biopsia dei cuoio capelluto, che può essere fatta durante una visita tricologica. Rivolgersi a un esperto è importante, poiché in alcuni casi questo tipo di alopecia può essere reversibile; nella fattispecie quando parliamo della tipologia di cicatriziale a seguito di patologie.

I primi segnali di questa patologia possono essere una sensazione di bruciore o prurito, accompagnati dalla perdita dei capelli; in alcuni casi la situazione può essere presa in tempo prima che diventi irreversibile.

Trapianto di capelli su cicatrice: quali fattori valutare?

Nella maggior parte dei casi, il trapianto di capelli su cicatrice  è possibile. Nella nostra clinica Elithairtransplant, abbiamo già effettuato numerosi interventi di rimozione delle cicatrici. Prima di sottoportsi all’intervento però, bisogna capire se il paziente ha i requisiti giusti.

Per camuffare la cicatrice, il nostro team medico, sottopone il paziente a un intervento di autotrapianto di capelli con tecnica FUE. Il proposito di questo intervento è impiantare nel tessuto cicatriziale (che funge da zona ricevente) delle unità follicolari precedentemente prelevate da una zona donatrice del capo del paziente (di solito la nuca o i lati della testa, ma in questo caso dipende dalla situazione del paziente). I nuovi capelli attecchiscono sul tessuto cicatrizzale (che – a seconda della situazione – viene prima trattato).

Quali sono i fattori determinanti?

Prima di tutto deve essere considerato lo spessore della cicatrice. Può succedere che le cicatrici abbiano uno spessore tanto grande, da compromette la possibilità che i bulbi impiantati possano ricrescere. In questo caso, vanno applicate tecniche di chirurgia estetica che hanno lo scopo di migliorare la condizione della cicatrice stessa, al fine di renderla più ricettiva all’innesto dei follicoli piliferi trapiantati.

Tra queste tecniche di chirurgia estetica, vi è l’assottigliamento leggero del tessuto cicatriziale attraverso iniezioni di steroidi. Inoltre si può rimuovere la cicatrice col prelievo progressivo di piccoli frammenti di cute cicatrizzale. Dopo questi passaggi si può procedere con l’innesto delle nuove unità follicolari.

trapianto capelli su cicatrice per uomini

E se la cicatrice è troppo sottile?

Per quanto possa sorprendere, anche una cicatrice troppo sottile può essere difficile da trattare con successo. Questa condizione è nota con il termine medico “atrofia cicatriziale“. In questo caso, le cicatrici si presentano eccessivamente sottili, per poter ricevere le nuove unità follicolari. Niente paura: nella nostra clinica non ci diamo per vinti!

Quando si decide di procedere con il trapianto di capelli su cicatrici atrofiche, Il team del Dott. Bawi usa delle tecniche speciali per aiutare l’autotrapianto e la ricrescita dei capelli. Non meno importante è il “rifornimento di sangue” della zona da trattare. Prima di eseguire un trapianto su una cicatrice, il chirurgo deve accertarsi che la circolazione sanguigna su questo tessuto sia nella norma.

Il corretto afflusso sanguigno è indispensabile; infatti in caso contrario si riducono le possibilità di successo di un trapianto di capelli su cicatrice. Per ovviare a questo problema, spesso viene usato – sia nella fase pre-operatoria che in quella post operatoriail Minoxidil. Si utilizza questo farmaco per migliorare il flusso di sangue nell’area della cicatrice e contrastare la caduta dei capelli.

Trapianto di capelli su cicatrice: possibile e alla portata di tutti

In conclusione, in base all’esperienza di Elithairtransplant, il trapianto di capelli su cicatrice è possibile. Questo tipo di intervento chirurgico richiede molta esperienza e competenza per essere di successo, è importante perciò affidarsi solo nelle mani di professionisti qualificati. In Turchia, la clinica di Elithairtransplant offre questo servizio ed ha già reso soddisfatti moltissimi pazienti.

Richieda un consulto gratuito ora. Combattere la calvizie si può, col Dott.Balwi e il team di Elithairtransplant!

No Comments yet!

Your Email address will not be published.