foto che mostra la ricrescita dei capelli in un uomo

Tutto sulla ricrescita dei capelli!

Uno dei maggiori disagi estetici maschili è la perdita dei capelli, un fenomeno che può avere diverse cause e diverse soluzioni.

L’obiettivo da raggiungere rimane, però, sempre lo stesso: stimolare la ricrescita dei capelli. Come? Continui a leggere l’articolo per scoprirlo.

Il ciclo vitale del capello


Prima di parlare della ricrescita dei capelli, bisogna intanto capire come funziona il loro ciclo vitale. Una perdita dei capelli di circa 100 fusti al giorno è fisiologica e, quindi, non deve destare preoccupazioni. Generalmente, si può dire che i capelli crescono in maniera ciclica seguendo tre fasi.

  • Anagen: la fase di crescita del capello, ha una durata compresa tra i 2 e 6 anni.
  • Catagen: dura da 7 a 21 giorni e rappresenta la fase di regressione in cui il follicolo pilifero arresta l’attività proliferativa e anche quella mitotica. 
  • Telogen: dura quasi tre mesi e rappresenta la fase di riposo nel quale il sacco follicolare (ossia una membrana che contiene il bulbo del capello) risale verso l’epidermide, proiettando il bulbo verso l’esterno che, alla prima sollecitazione, si staccherà e cadrà. 

grafica che spiega il ciclo vitale del capello

Quando intervengono fattori che impediscono il normale ciclo di crescita dei capelli, la durata della fase telogen si allunga a discapito di quella anagen e i capelli cominciano a cadere precocemente. Nonostante ciò, se i follicoli sono ancora sani, questo processo può essere arrestato, riattivando la ricrescita dei capelli.

Quando è possibile la ricrescita dei capelli?


La ricrescita dei capelli dell’uomo, dipende da diversi fattori; il primo è la tipologia di calvizie. In caso di eccessiva e repentina perdita dei capelli, la prima cosa da fare è sottoporsi a una visita tricologica.

Agire tempestivamente e con un trattamento mirato è importantissimo per evitare che la calvizie si aggravi. La forma più comune di calvizie che affligge gli uomini è l’alopecia androgenetica (detta anche calvizie comune), la quale, generalmente, scaturisce da cause genetiche.

In questo caso la caduta dei capelli è dovuta a un’eccessiva sensibilità genetica dei bulbi piliferi all’azione del diidrotestosterone, l’ormone responsabile della graduale miniaturizzazione e atrofizzazione del bulbo capillare. Il diametro dei capelli si riduce e il loro ciclo vitale si accorcia drasticamente, fino alla loro scomparsa.

Gli aspetti da considerare per favorire la ricrescita dei capelli


Al fine di stimolare la ricrescita dei capelli, bisogna tenere conto di alcuni fattori.

  • Dieta: i capelli sono costituiti per il 65-96% da cheratina, una proteina che apporta robustezza e corposità, mentre in percentuale minore sono composti da acqua, grassi, altre proteine e oligoelementi (ferro, zinco e magnesio). È necessario integrare questi elementi attraverso la dieta, la quale dovrà essere varia e ricca di vitamine.
  • Stile di vita: è fondamentale evitare gli eccessi di alcool e fumo, ma anche l’abuso di farmaci e lo stress possono avere effetti devastanti sulla salute del capello.
  • Ormoni: dato che alcune disfunzioni ormonali giocano un ruolo chiave nella caduta dei capelli, è importante sottoporsi a esami del sangue specifici, se si sospetta di soffrire di qualche squilibrio.

Come stimolare la ricrescita dei capelli?


Molti dei prodotti in commercio, soprattutto shampoo e balsami che si comprano al supermercato, possono essere troppo aggressivi, danneggiando i capelli e causando la loro caduta. Si dovrebbe evitare anche l’uso di acqua a temperature troppo alte, così come l’abuso di phon o piastre per capelli. 

Lozione e shampoo per la ricrescita dei capelli

Investire in un buon shampoo, creato appositamente per stimolare la ricrescita dei capelli, si può rivelare molto utile, ma solamente se si segue parallelamente anche una dieta corretta e si mantiene uno stile di vita sano, cercando di evitare il più possibile le fonti di stress.

un uomo felice per la sua ricrescita dei capelli

Per stimolare la crescita di capelli forti e sani, il nostro specialista tricologo, il Dr. Balwi, ha creato i suoi personali shampoo e siero, dei prodotti delicati, arricchiti con le sostanze essenziali per il nutrimento dei bulbi piliferi e per rinforzare la chioma. 

Rimedi farmacologici

Se lo specialista lo riterrà necessario, potrà prescrivere dei farmaci cortisonici che sono in grado di riattivare la crescita dei capelli come:

  • Minoxidil;
  • Finasteride;
  • Ruxolitinib (specifico per i casi di alopecia areata).

Massaggi al cuoio capelluto

Massaggiare la cute del cuoio capelluto sembrerebbe essere importante per la sua ossigenazione, visto che contribuisce a favorire un maggiore afflusso sanguigno verso i follicoli. Per renderlo più efficace, il massaggio può essere eseguito anche con lozioni.

Trapianto di capelli

Sicuramente, il trapianto di capelli con tecnica DHI è il modo più efficace per rinfoltire nuovamente i capelli. Si tratta di un’operazione svolta in anestesia locale che prevede l’estrazione delle unità follicolari da un’area donatrice del paziente e il loro successivo impianto nelle zone calve.

Il Dr. Balwi mentre esegue un autotrapianto dei capelli

Le unità follicolari vengono prese dalle tempie e la nuca, dalle zone non affette da alopecia androgenetica, e innestate in quelle affette da calvizie, ottenendo, in tal modo, una ricrescita di capelli sani e folti nelle zone trapiantate.

Perché scegliere un trapianto di capelli in Turchia con Elithair?

Conclusioni


Come abbiamo letto, i capelli crescono e cadono in maniera ciclica seguendo le fasi di anagen, telogen e catagen, ma certe volte però, i capelli possono cadere in maniera anormale e, in questo caso, si parla di calvizie. 

Questo problema può essere connesso a disfunzioni ormonali, ereditarietà, malattie o anche uno stile di vita e una dieta non sani come anche lo stress che può influire negativamente sulla crescita dei capelli.

Ci sono dei rimedi per poter stimolare la crescita dei capelli come l’uso del giusto prodotto per il lavaggio, i massaggi alla testa o anche la terapia farmacologica. Tuttavia, se si vuole risolvere il problema una volta per tutte, la soluzione definitiva è il trapianto di capelli. 

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.