Spray per coprire la calvizie: tutto quello che c’è da sapere


Quante unitá follicolari ti servono?

✔ 99% Pazienti soddisfatti
✔ 100% Fiducia
✔ Recensioni Top
Consulenza gratuita

Spray per coprire la calvizie: tutto quello che c’è da sapere

Negli ultimi anni i trattamenti che contrastano la perdita dei capelli, così come i cosmetici che si propongono di mascherare gli effetti del diradamento, si sono moltiplicati. Tra tutti, lo spray per coprire la calvizie. Si tratta di un palliativo estetico per nascondere le zone colpite da diradamento. Vediamone qui le caratteristiche, i vantaggi e gli svantaggi.

Spray per coprire la calvizie: cosa sono e come funzionano

Gli spray per coprire la calvizie sono ad applicazione cutanea diretta, utilizzati per coprire una zona parzialmente diradata. Detto in parole semplici, non fanno altro che colorare le chiazze glabre presenti sul cuoio capelluto, rendendole visivamente più voluminose.

La voluminosità istantanea è la loro caratteristica principale, poiché risolve fin dalla prima applicazione l’inestetismo dovuto alla perdita di capelli in una zona specifica. Di contro, l’effetto è temporaneo e il procedimento andrà ripetuto ogni giorno.

Come funziona uno spray per coprire la calvizie? Il principio è molto semplice. Sfruttando la naturale carica elettrostatica dei capelli, le polveri rilasciate si aggrappano alla chioma rimanente, donando immediatamente un effetto più folto.

Tipi di spray per nascondere le calvizie

Gli spray per l’infoltimento di capelli possono essere suddivisi in due grandi gruppi: i primi costituiti da microfibre di cheratina; i secondi da microfibre di cotone. La cheratina, una sostanza di cui sono composti capelli e unghie, è la sostanza più diffusa per questo genere di prodotti.

La differenza tra questi materiali risiede nella loro diversa forza elettrostatica: le microfibre di cotone hanno una carica maggiore rispetto a quelle di cheratina, il che consente alle polvere di aggrapparsi con maggiore aderenza ai capelli, senza l’impiego di cosmetici fissanti aggiuntivi.

Esiste anche un terzo tipo di microfibre, realizzate con materiali sintetici, meno utilizzate e generalmente sconsigliate. Questi prodotti, infatti, non garantiscono una buona traspirazione del cuoio capelluto e possono provocare fastidiose allergie e irritazioni.

I prodotti a base di cheratina e cotone, invece, sono sicuri sia per la pelle che per i capelli, essendo naturali; così come naturali sono i coloranti, di solito di origine vegetale, contenuti al loro interno.

Pro e contro degli spray di microfibre

Uomo dal barbiere

Le microfibre possono essere utilizzate da tutti, anche se ci si sta sottoponendo a un trattamento per capelli.

Possono essere applicate in piena autonomia perché sono molto semplici da utilizzare: vanno applicate sui capelli asciutti, dopo lo shampoo, usando l’apposito applicatore presente sul tappo.

Dopo aver aderito ai capelli, restano lì fino al prossimo lavaggio, resistendo alla pioggia e al vento. L’effetto è garantito: nessuno noterà che avete usato uno spray!

Tuttavia, per mantenere l’effetto voluminoso bisognerà applicare la soluzione quotidianamente, in quanto sparisce dopo ogni lavaggio, fatta eccezione per alcuni spray di microfibre di cotone che possono resistere più a lungo. Inoltre, ogni applicazione può comportare i seguenti fastidi:

  • Tracce residuali sul cuscino e sugli abiti;
  • Le gocce assumono un colore scuro, se si è soggetti a sudorazione;
  • Se si pratica sport, per evitare inestetismi da colamento, sarà necessario indossare un copricapo.

Gli spray possono risolvere l’Alopecia?

Bisogna ricordare che i prodotti utilizzati per l’infoltimento dei capelli come lozioni, creme, balsami e spray non fanno miracoli e non permettono una ricrescita della chioma. Inoltre, non sono soluzioni adatte a tutti: non esiste cosmetico che possa nascondere le alopecie più severe, caratterizzate da zone molto estese di diradamento.

Possono essere utili nell’immediato solo nel caso di perdite capillifere moderate. In casi del genere, possono risollevare l’umore delle persone affette da tali disturbi, aiutandole ad affrontare con maggiore serenità la propria vita.

Nascondere la propria calvizie attraverso prodotti cosmetici è un escamotage estetico e non rappresenta di certo una soluzione definitiva a problemi come l’alopecia androgenetica. In questo caso, l’unico rimedio è rappresentato dal trapianto di capelli FUE o DHI.

Tantissime persone decidono ogni di ricorrere al trapianto di capelli e molte di queste scelgono di condividere la loro esperienza su internet.

I progressi medici dell’ultimo decennio hanno reso questo tipo di intervento sempre più efficace e sempre meno invasivo. Lo standard di riferimento per il ripristino dei capelli è oggi rappresentato dal metodo FUE, una tecnica che minimizza il rischio di cicatrici e accorcia i tempi di recupero.

Trapianto di capelli FUE: come funziona

Uomo allo specchio

Il metodo FUE, come suggerisce l’acronimo stesso, consiste nell’estrazione di singole unità follicolari dalla zona donatrice a quella ricevente, interessata da diradamento. Si tratta di una manipolazione microchirurgica per ottenere innesti e impianti senza tagli e suture. I follicoli vengono prelevati singolarmente dalla regione occipitale del paziente stesso e innestati nell’area glabra, azzerando pertanto il rischio di rigetto.

Il trapianto con la tecnica FUE consente di ottenere innesti di qualità e presenta percentuali di riuscita estremamente alte. Poco invasiva, non stressa la zona interessata dal trapianto, riducendo al minimo i traumi. Per poter godere del massimo effetto estetico bisogna aspettare dai tre ai sei mesi, periodo necessario ai follicoli trapiantati per ricrescere. Terminata la fase di guarigione, l’attesa viene ricompensata con un risultato naturale e armonioso, nel rispetto delle caratteristiche del singolo paziente.

Spray per coprire la calvizie o trapianto per risolverla?

Lo spray contro il diradamento è una soluzione efficace dal punto di vista estetico in quanto garantisce un effetto visivo di maggior diradamento alla chioma della persona. Lo svantaggio dello spray è costituito dal fatto che possa coprire un diradamento, ma non possa coprire una calvizie estesa.

Inoltre, rappresenta una soluzione temporanea in quanto va applicato su base quotidiana. Per una soluzione efficace e a lungo termine, si può prendere in considerazione un trapianto di capelli, unico metodo in grado di risolvere la calvizie letteralmente alla radice del problema.

RICHIEDETE GRATIS ONLINE L’ANALISI DEI CAPELLI DEGLI ESPERTI


Richiedi ora un’analisi dei capelli gratuita e senza impegno e scopri il prezzo del trattamento individuale.

Elithairtransplant

Calcola l’offerta


Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Maggiori informazioni sull'argomento

Trapianto Capelli