Uomo dalla chioma folta

Spray per coprire calvizie: rimedio efficace?

Negli ultimi anni i trattamenti che contrastano la perdita dei capelli, così come i cosmetici che mascherano gli effetti del diradamento, si sono moltiplicati.

Nell’articolo di oggi, parleremo di uno dei prodotti più utilizzati: lo spray per coprire la calvizie, elencandone le caratteristiche, i vantaggi e gli svantaggi.

Come funzionano gli spray per coprire la calvizie?


Gli spray per coprire la calvizie vengono usati per coprire una zona della testa rimasta parzialmente senza capelli. Detto in parole più semplici, gli spray non fanno altro che colorare le chiazze glabre presenti sul cuoio capelluto, dando anche un effetto di maggior volume ai capelli rimasti.

La voluminosità istantanea è la caratteristica principale che accomuna tutti questi spray. Infatti, risolve già fin dalla prima applicazione l’inestetismo dovuto alla perdita dei capelli in una zona specifica della testa. Naturalmente, si tratta di un effetto temporaneo e sarà necessario ripetere il procedimento tutti i giorni.

Il principio alla base di uno spray per coprire la calvizie è molto semplice: sfruttando la naturale carica elettrostatica dei capelli, le microfibre rilasciate si aggrappano a quelli rimasti, donando subito un effetto più folto e voluminoso.

Gli spray per coprire la calvizie possono contenere microfibre di cheratina e cotona

Tipi di spray per nascondere le calvizie


Gli spray per coprire la calvizie possono essere suddivisi in due grandi gruppi: 

  • spray contenenti microfibre di cheratina; 
  • spray contenenti microfibre di cotone. 

La cheratina è una proteina molto importante di cui sono composti i capelli e tutti gli annessi cutanei ed è, di solito, la sostanza più utilizzata per questo genere di prodotti. La differenza tra questi due materiali risiede nella loro diversa forza elettrostatica.

Le microfibre di cotone, infatti, hanno una carica elettrostatica maggiore rispetto a quelle di cheratina. Questo consente alle polveri di attaccarsi con una maggiore aderenza ai capelli, senza dover usare nessun altro cosmetico fissante.

Esiste anche un terzo tipo di microfibre che sono realizzate in materiali sintetici, meno usate e, di solito, anche sconsigliate. Questo materiale sintetico, infatti, non garantisce una buona traspirazione del cuoio capelluto e possono, quindi, provocare delle fastidiose allergie e anche delle irritazioni.

I prodotti a base di cheratina e cotone, essendo naturali, sono invece sicuri sia per la pelle, sia anche per i capelli. La stessa cosa vale anche per i coloranti contenuti al loro interno che di solito sono di origine vegetale.

Pro e contro degli spray


Gli spray che contengono le microfibre possono essere usati da tutti, anche da coloro che si stanno sottoponendo a un trattamento per i capelli. Possono essere applicati in piena autonomia, perché sono molto semplici da usare .

In genere, vanno spruzzati sui capelli asciutti, dopo lo shampoo, utilizzando l’apposito applicatore che si trova sul tappo. Le microfibre, dopo aver aderito ai capelli, rimarranno fisse fino al prossimo lavaggio, resistendo anche alla pioggia e al vento.

Il risultato estetico è garantito: nessuno noterà, infatti, che è stato usato uno spray per coprire la calvizie. Tuttavia, per poter mantenere l’effetto voluminoso bisognerà applicarlo tutti i giorni.

Infatti, lo spray sparisce dopo ogni lavaggio, fatta eccezione per le microfibre di cotone che possono resistere più a lungo. Inoltre, ogni applicazione può comportare anche alcuni fastidi come:

  • tracce residuali sul cuscino e sugli abiti;
  • quando si suda in maniera eccessiva, le gocce assumono un colore scuro;
  • se si pratica sport, per evitare gli inestetismi da colamento dovuto al sudore, sarà necessario indossare un copricapo.

Gli spray non risolvono il problema della calvizie


Bisogna sempre tenere a mente che tutti i prodotti usati per infoltire i capelli come lozioni, creme, balsami e anche spray per nascondere la calvizie, non fanno miracoli e non fanno ricrescere la chioma. Inoltre, non sono delle soluzioni adatte per tutti.

Non esiste, infatti, alcun tipo di prodotto che possa nascondere delle calvizie più severe, caratterizzate da delle zone molto estese di diradamento dei capelli. Questi prodotti possono essere utili solo nel caso che la perdita dei capelli non sia troppo estesa.

In casi del genere, però, possono aiutare a risollevare l’umore delle persone che soffrono di questo problema, aiutandole ad affrontare la propria vita con una maggiore serenità. Nascondere la calvizie non rappresenta una soluzione che possa risolvere il problema in maniera definitiva.

CONSIGLI DEGLI ESPERTI


Per tutti coloro che soffrono di calvizie, il Dr. Balwi ha sviluppato il suo shampoo anticaduta che nutre e rinforza i capelli fino alla radice.
foto di un uomo che applica uno spray per coprire la calvizie

Conclusioni


Lo spray per coprire la calvizie è una soluzione piuttosto efficace dal punto di vista estetico, in quanto dona un effetto di maggior volume coprendo le parti del cuoio capelluto soggette alla perdita dei capelli.

Lo spray è un prodotto molto semplice, facile da usare e da applicare, in grado di regalare, inoltre, dei risultati immediati che hanno anche un effetto molto naturale.

Il più grande svantaggio di questi prodotti è costituito dal fatto che questi possono mascherare un diradamento, ma non possono coprire una calvizie troppo estesa.

Da questo punto di vista, lo spray rappresenta una soluzione temporanea e deve essere usato tutti i giorni sulle aree del capo colpite dalla caduta dei capelli. 

Ancora nessun commento!

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.