AGGIORNAMENTI SUL CORONAVIRUS (COVID-19): per saperne di più

AGGIORNAMENTI SUL CORONAVIRUS (COVID-19): per saperne di più

Uomo dal barbiere

Taglio di capelli per uomo stempiato: come camuffare al meglio la calvizie?

Nessuno ama ammettere di avere problemi di calvizie. Qual è il miglior taglio di capelli per uomo stempiato? Questo articolo è pensato per gli uomini che soffrono di alopecia e vogliono camuffare al meglio questa problematica.

Il taglio di capelli per l’uomo stempiato: quali sono i migliori?

Per scegliere il migliore taglio di capelli per uomo stempiato bisogna prima capire che  esistono tre filosofie differenti con le quali si può affrontare la caduta di capelli maschile. 

  • La prima consiste nel rasarsi a zero, accettare la vostra nuova testa e imparare ad amarsi così come si è. 
  • La seconda è per coloro che odiano darsi per vinti: se vi riconoscete in questa descrizione, vi consigliamo di sottoporvi ad un trapianto di capelli, la tecnica più efficace disponibile. 
  • La terza è semplice: scegliere un taglio di capelli da uomo che vi permetta di nascondere il vostro problema tricologico.

Se avete deciso di tagliarvi i capelli in modo strategico, sappiate che la regola chiave è sempre una: tenere i capelli corti. 

In questo modo, si minimizza la differenza tra le aree con una chioma ancora forte e vigorosa, da quelle con pochi capelli o glabre. 

Un taglio di capelli per uomo con alopecia, per esempio, non è lungo: non farebbe altro che accentuare le aree colpite, mettendole in risalto. 

Il taglio di capelli in stile militare: perfetto per chi soffre di alopecia iniziale

Conosciuto anche come “taglio del soldato”, vi permetterà di ottenere uno stile semplice, diretto e facile da mantenere nel tempo, anche in casa. Si tratta di una rasatura che lascia il capello con pochi millimetri di larghezza, e diventa progressivamente più corto sulle tempie e sulla nuca. 

La lunghezza del taglio può variare leggermente ed essere più o meno corta, ma vi consigliamo di adattarla alla vostra situazione. Se deciderete di eseguire questo taglio in casa, partite con una misura media, per evitare di tagliare troppo, e procedete in modo graduale fino ad ottenere una lunghezza dei capelli che più vi soddisfa. 

Il taglio militare ha una larga tradizione nello sport negli Stati Uniti: fu adottato prima dalla squadra di football americano dell’università di Yale nel 1895, e successivamente divenne lo stile ufficiale di tutte le squadre di questa disciplina sportiva per 70 anni.

Taglio alla giulio cesare

Il taglio che si ispira all’antica Roma e nasconde la stempiatura: il Giulio Cesare 

Nonostante questo look sia famoso da tempi immemorabili, che possiamo far risalire addirittura ai tempi dell’Impero Romano, è stato reso popolare negli ultimi anni da George Clooney. 

Per questo spesso è chiamato con il suo nome inglese: Caesar Cut. 

Un uomo dal barbiere

È un taglio da uomo con fronte alta, adatto a coloro che hanno pochi problemi di alopecia.  

Mantiene un minimo di lunghezza sulla parte superiore della testa, ma permette comunque di nascondere la stempiatura, soprattutto se solo accennata.

Si tratta di un taglio corto lateralmente, ma contraddistinto da una frangetta corta e dritta sulla fronte. La sfumatura è ricavata da un unico punto e i capelli vengono fatti arrivare dal centro della testa verso la fronte proprio per creare l’effetto di una frangia.

I capelli: fondamentali fin dall’antichità, non solo per le donne

I capelli hanno svolto un ruolo primario per l’essere umano fin da tempi più remoti, e non solo per la popolazione femminile. 

Anche per gli uomini, una folta chioma è sempre stata associata a bellezza, forza e immortalità, mentre la caduta dei capelli era legata ai castighi divini. 

Anche nella Bibbia i capelli avevano questa accezione, basti pensare alla forza di Sansone, che risiedeva nella sua chioma.

Tutt’oggi in alcune fedi e culture, si nota l’importanza culturale dei capelli. Basta pensare alle nuche interamente glabre dei monaci buddisti, o ai dreadlocks (meglio conosciuti come rasta) di coloro che aderiscono al culto rastafariano.

La medicina e la scienza hanno fatto passi da gigante, e sappiamo bene che la perdita dei capelli non è legata a nessuna divinità, bensì a cause organiche di varia natura. 

Negli uomini, per esempio, la predisposizione genetica è la motivazione principale, ma non la sola. Acune patologie del sistema immunitario, lo stress ed altri fattori di natura psicologica ed anche una dieta eccessivamente scarsa possono essere un fattore scatenante dell’alopecia.  

Nonostante queste scoperte, gli uomini continuano a preferire nascondere la testa affetta da calvizie. Esistono tagli di capelli che aiutano, però spesso la sola alternativa è quella di sottoporsi ad un trapianto di capelli o una tricopigmentazione.

La soluzione definitiva: il trapianto di capelli FUE

Per chi non vuole camuffare la calvizie, ma preferisce risolvere il problema definitivamente, consigliamo un trapianto di capelli con tecnica FUE o tecnica FUE zaffiro.

Molti uomini decidono di sottoporsi al Trapianto di capelli con tecnica FUE soprattutto perché: 

  • Ha dei costi contenuti;
  • È eseguito in anestesia locale, evitando dolori e fastidi;
    Ha tempi di recuperazione molto corti: tornerete alla vostra vita quotidiana in pochissimi giorni;
  • Minimizza i rischi di rigetto, poiché utilizza peli estratti dal paziente stesso.

Taglio di capelli per uomo stempiato: le nostre conclusioni

Dopo aver letto questo articolo, vi sarete resi conto che i tagli di capelli per uomo stempiato possono funzionare permettono di adottare diversi look, tutti abbastanza minimalisti. 

Se i vostri problemi di calvizie non possono essere nascosti con questi tagli di capelli, vi consigliamo un trapianto.

Il trapianto FUE è sicuramente l’alternativa migliore, sotto ogni punto di vista, per tornare ad avere una chioma folta e forte. 

No Comments yet!

Your Email address will not be published.