AGGIORNAMENTI SUL CORONAVIRUS (COVID-19): per saperne di più

AGGIORNAMENTI SUL CORONAVIRUS (COVID-19): per saperne di più

foto di un paziente che ha effettuato un trapianto di barba

Trapianto di barba: i benefici estetici e psicologici

Da sempre la barba viene considerata un simbolo inequivocabile di mascolinità e virilità, tanto che gli studiosi dell’evoluzione tendono a considerare i peli facciali maschili come un segnale sessuale secondario, utile per affermare la propria supremazia sugli altri uomini.

Per questo, il trapianto di barba sta diventando sempre più popolare tra gli appartenenti al genere maschile. Sapete di cosa si tratta?

La barba: un sinonimo di virilità


Prima di parlare del trapianto di barba, è bene parlare della funzione biologica dei peli facciali maschili. Molti studiosi, infatti, li considerano come un elemento sessuale utile ad attrarre il sesso opposto e a imporsi sugli altri maschi.

Tutto questo non è mai stato un mistero. Per esempio, nell’antico Egitto alla barba erano attribuiti i significati di potere, religiosità e regalità. Per esempio, erano impiegate delle barbe fittizie per decorare le statue reali.

Anche nell’antica Grecia la barba era sinonimo di forza e virilità. Basti pensare che a Sparta punivano i codardi rasando loro solo metà del viso in segno di disprezzo. Anche i romani la portavano, ma non sempre, poichè spesso dovevano rasarla per ragioni militari.

Nei periodi che seguono, cioè medioevo ed età moderna, la barba conobbe fortune alterne. Infatti, in base alle mode e gusti in voga durante i secoli, questa passava di moda o tornava in auge, per poi scomparire di nuovo e ritornare.

Stessa cosa si può dire anche per l’epoca contemporanea. Durante il novecento la barba sparì, tornando negli anni ‘70 come simbolo di ribellione per poi scomparire di nuovo nei decenni seguenti.

Negli ultimi 10 anni, più o meno dal 2010, la barba è tornata molto di moda tra gli uomini. La moda impone che sia il più folta possibile, ma ben curata, oltre che essere delicata e morbida al tatto. 

Ovviamente in passato non era possibile poter effettuare un trapianto di barba e gli uomini dovevano accontentarsi del proprio aspetto, che gli piacesse oppure no. Oggi le cose però sono cambiate e sempre più uomini decidono di sottoporsi a tale intervento.

Perché fare un trapianto di barba?


foto che mostra la differenza prima e dopo un trapianto di barba

Esattamente come per i capelli, è possibile anche fare un trapianto di barba per dare consistenza e pienezza al proprio viso. Di solito, si ricorre a questo operazione quando vi è una barba diramata o frammentata, oppure completamente assente.

Le motivazioni per la quale si fa un trapianto di barba sono molteplici. Vi sono i motivi legati all’aspetto estetico, ma non solo, anche quelli psicologici contano molto. Spesso, un uomo senza barba si sente meno virile e ciò, può anche portare a una situazione di forte disagio.

Tuttavia, il trapianto di barba non serve solo per diventare più belli o apparire più virili e mascolini. Molte volte aiuta una persona ad acquistare maggiore sicurezza. Sentirsi a proprio agio con sé stessi, significa esserlo anche con le persone che ci circondano.

La procedura del trapianto di barba

Si tratta di un intervento molto semplice, indolore e sicuro, capace di dare grande sicurezza ai pazienti. Normalmente, il trapianto di barba avviene utilizzando la particolare tecnica di estrazione MicroFUE.

Questo metodo innovativo, prevede l’uso di un micromotore per l’estrazione dei follicoli piliferi, garantendo un minore stress alla zona donatrice, poiché intacca una minore superficie della pelle.

Esattamente come per il trapianto di capelli, gli innesti di peli vengono asportati singolarmente dalla zona posteriore della testa (l’area donatrice) e, successivamente, vengono trapiantati nella zona del viso interessata utilizzando la tecnica Zaffiro.

Anche l’intervento di trapianto di barba viene eseguito in anestesia locale. Inoltre, questo tipo di operazione non è per nulla invasivo. Una volta trapiantati i peli, non rimarrà alcuna cicatrice.

Quando è consigliato un trapianto di barba?

Il trapianto di barba è particolarmente utile in caso di assenza di peli sulla faccia, ma anche in caso di barba poco densa o a chiazze. Inoltre, tale operazione può aiutare anche coloro che magari hanno subito delle cicatrici al viso in seguito a incidenti oppure ustioni.

Oltre questo, il beneficio psicologico del trapianto di barba è enorme. Non solo vi farà ottenere un aspetto migliore, più mascolino e virile, ma consentirà anche di migliorare la vostra immagine. Starete meglio con voi stessi e con gli altri.

I tempi di guarigione

Dopo una sola settimana dall’intervento, la zona ricevente sembrerà molto naturale, anche se dovrete aspettare circa 15 giorni per tornare completamente alla vita quotidiana dopo il trapianto di barba FUE.

Il periodo di convalescenza per il trapianto di barba non comporta dei sacrifici eccessivi. È necessario fare solo alcune rinunce a breve tempo per avere la garanzia che il risultato sia perfetto. Un ottimo compromesso per sentirsi di nuovo bene con il proprio aspetto!

L’esito finale del trapianto di barba sarà visibile in un periodo di tempo compreso tra i 6 e i 18 mesi, quando avrete finalmente nuovamente una barba folta, dall’aspetto naturale e sano.Un trapianto di barba da Elithair garantisce dei risultati naturali

Dove fare il trapianto di barba?


Naturalmente per effettuare il vostro trapianto di barba, dovete scegliere con cura il posto. Anche se poco complicata e non invasiva, si tratta sempre di un’operazione chirurgica e come tale non va sottovalutata.

Comunque non preoccupatevi, il posto che fa per voi esiste e si chiama Elithair! Nella clinica a Istanbul in Turchia, sarete affidati nelle mani del Dr. Balwi, tricologo di fama internazionale e uno dei maggiori esperti nel campo dei trapianti di capelli.

Da Elithair il benessere e la soddisfazione del paziente è sempre al primo posto. Per questo motivo utilizziamo solamente i metodi più all’avanguardia e le attrezzature più moderne made in Germany.

Il Dr. Balwi, insieme al suo team di esperti, hanno già fatto felici molte persone, regalando loro la barba dei propri sogni. Non ci credete? Date allora un’occhiata ai nostri incredibili risultati prima e dopo un trapianto di barba.

Conclusioni


La barba è considerata, oggi come in passato, uno dei simboli più forti di virilità, per questo sempre molti più uomini scelgono di sottoporsi ad un trapianto FUE.

Come abbiamo già detto, si tratta di un intervento non invasivo, eseguito in anestesia locale e dalla convelescenza rapida e poco faticosa. Questo intervento, non migliora solo l’aspetto fisico, ma anche quello psicologico.

Infatti, un trapianto di barba è in grado di donare una maggiore sicurezza di sé stessi e di far sentire più a proprio agio, sia quando ci si guarda allo specchio, sia quando si sta con le altre persone.

Se sta pensando di effettuare un trapianto di barba e desidera avere più informazioni, non esiti a contattarci per un consulto, è totalmente gratuito e senza impegno.

Se desidera ottenere la barba dei suoi sogni, allora Elithair è il posto che fa per lei!

No Comments yet!

Your Email address will not be published.