Trapianto di capelli dopo 3 mesi o 6 mesi

L’idea che il risultato finale successivo ad un trapianto di capelli possa essere visibile dopo circa un anno è molto diffusa. A dire il vero, in un certo senso, è così, ma bisogna tenere a mente che non si tratta di una scienza esatta, piuttosto che varia a seconda del paziente.

Cerchiamo di descrivere qui i diversi passaggi che possono verificarsi dopo l’operazione, si tratta di tempi molto generali nella durata, a seconda dei casi.

 

Trapianto Capelli Evoluzione: premessa

 

Prima di tutto, bisogna ricordare di avere pazienza e non aver paura né dei cambiamenti e né delle evoluzioni che possono verificarsi. Ciò non significa che si possa pensare di avere una folta chioma in due giorni, piuttosto dobbiamo lasciare che la natura faccia il suo corso.

 

Trapianto di capelli: prima settimana

 

Durante i primi giorni possono comparire piccoli grumi di sangue nell’area che accoglie gli impianti. Questi scompaiono entro una settimana con dei normali lavaggi. Bisogna ricordare che è normale sentire la testa leggermente gonfia, questo è una conseguenza dell’anestesia, nonché a causa della fascia elastica posta sopra gli occhi per evitare che l’anestesia possa scendere sul volto.

Un aiuto per questo fastidio è la somministrazione, durante la prima settimana, di antinfiammatori.

 

Per ciò che concerne la zona donatrice, si può avvertire prurito e irritazione. In questi casi è possibile applicare una soluzione salina per alleviare l’inconveniente. Se il disagio è troppo si possono assumere sia paracetamolo che ibuprofene.

La cosa migliore è sempre e comunque consultare un medico prima di assumere qualsiasi medicinale, ma soprattutto NON bisogna sfregarsi il capo.

Dopo il 7 ° giorno le croste di solito cadono da sole, mai cercare di farle cadere, devono cadere naturalmente.

 

Trapianto capelli Evoluzione: primo mese

 

Tra la terza settimana e due mesi, nella maggior parte dei casi, di solito i capelli trapiantati cadono, ed è assolutamente normale.

Questa è conosciuta come fase telogen o di riposo che porta ad una caduta dei capelli impiantati perché i capelli si staccano dai follicoli. Non bisogna allarmarsi perché è assolutamente normale, infatti questi ricominceranno a ricrescere già dopo alcuni giorni o settimane. Quando i capelli ricominciano a crescere, la cosiddetta fase anagen, non ricadranno più.

 

Trapianto Capelli Evoluzione: dopo 3 mesi

 

Dopo circa 3 mesi, dal trapianto di capelli, quest’ ultimi iniziano a crescere in modo costante; questa è conosciuta come fase anagen. All’inizio si presentano sottili e deboli ma con il passare dei mesi diventeranno più spessi e forti.

 

 

Evoluzione Trapianto di capelli: dopo 6 mesi

 

Tra il quinto e il sesto mese, si osserva solitamente una nuova ricrescita, con dei capelli più spessi e ovviamente più lunghi, tra i 5 e i 7 cm. In questo momento si ha una maggiore sensazione di densità.

 

Tra l’ottavo e il decimo mese, di solito è possibile vedere il risultato finale del trapianto di capelli.

 

 

Trapianto di capelli Evoluzione: dopo un anno dall’intervento

 

Dal dodicesimo mese in poi i risultati tendono ad essere definitivi, con un look completamente naturale, in cui non si è in grado di distinguere quali capelli sono i impiantati e quali no.

In alcuni casi ci sono pazienti che possono vedere questi risultati anche dopo 15 o 18 mesi.