Trapianto di capelli con trattamento PRP

Trattamento PRP

Il supplemento al trapianto di capelli

COMBINARE IL PRP CON IL TRAPIANTO DEI CAPELLI


Il nostro corpo è costituito da migliaia di geni in grado di combattere le malattie in maniera diversa da individuo a individuo. Questi determinano inoltre la nostra resistenza e la nostra predisposizione a molte patologie. Durante tutta la vita infatti, l’organismo combatte e vince innumerevoli lotte contro malattie e diverse specie di infezioni.
Da anni ormai, anche in ambito tricologico, si parla di PRP (Plasma arricchito di piastrine). Il PRP è l’innovativo trattamento medico di rigenerazione cellulare basato sull’infiltrazione di plasma ricco di piastrine del paziente stesso. Il plasma è ricco di fattori di crescita in grado di attivare le cellule staminali con capacità rigenerativa e stimolare la conseguente riformazione dei tessuti.

Il sangue è tolto
1) Il sangue è tolto
Il sangue viene centrifugato
2) Il sangue viene centrifugato
Ha vinto il PRP
3) Ha vinto il PRP

3 IMPORTANTI BENEFICI DEL PRP


✓ Stimolazione cellulare dei follicoli e aumento della loro vitalità dopo un trapianto di capelli eseguito con metodo FUE e trattamento PRP
✓ Convalescenza rapida
✓ a terapia rafforza la crescita dei follicoli piliferi e induce la crescita di capelli dopo il trapianto.

Rafforza i capelli esistenti e agisce preventivamente contro la caduta dei capelli. Poiché occorre del tempo prima che i capelli estratti dall’area donatrice vengano trapiantati nell’area ricevente, noi utilizziamo un protocollo che consente di mantenere in vita i follicoli, conservandoli all’interno di una soluzione fisiologica preparata appositamente che rispecchia le condizioni del corpo umano.
Il PRP inoltre favorisce un veloce e maggiore attecchimento dei bulbi impiantati e stimola la crescita di eventuali bulbi silenti, oltre a favorire una rapida guarigione.

COME FUNZIONA IL TRATTAMENTO PRP


Gli studi scientifici hanno sottolineato la capacità del PRP di svegliare le cellule staminali follicolari con la conseguente ricrescita di nuovi capelli e l’irrobustimento di quelli esistenti. Dopo l’intervento, si noterà un infittimento della zona trattata e un miglioramento dei capelli stessi. Si tratta di una tecnica moderna, indolore e mini invasiva, che ha lo scopo di stimolare il metabolismo follicolare e la rigenerazione cellulare attraverso l’infiltrazione di PRP nella zona interessata al diradamento. Viene effettuato un prelievo di sangue; il sangue viene messo in una centrifuga al fine di separare i globuli rossi e bianchi dalla parte liquida (plasma) dove si trovano le piastrine. Prelevata la componente liquida, si aggiunge una soluzione che determina la rottura delle piastrine per realizzare la liberazione dei granuli in esse contenuti, quindi si procede all’iniezione intradermica con tante piccole infiltrazioni nell’area interessata. IMPORTANTE: Trattandosi di materiale prelevato dall’organismo stesso, non ci saranno effetti collaterali, né reazioni allergiche o infezioni di alcun tipo.

GUARIGIONE RAPIDA DOPO IL TRAPIANTO DI CAPELLI


Guna delle domande più frequenti poste dai pazienti è legata al dolore, alla fase di guarigione e alle ferite post intervento. Noi vogliamo rassicurarvi: I rischi del trapianto di capelli con PRP sono pressoché nulli, se utilizzato correttamente. Il Plasma arricchito di piastrine è una preparazione autologa, ossia un materiale sicuro e senza rischi di trasmissione di patologie o infezioni che contribuisce a una significativa e rapida guarigione in pochissimi giorni. Il PRP è nato negli anni ’70. Da allora il metodo è stato progressivamente migliorato e ha ottenuto maggior successo solamente negli ultimi 10 anni. Questa metodica è molto diffusa in ambito sportivo e impiegata nella traumatologia dello sport, soprattutto da calciatori e giocatori di baseball e football americano. Il PRP ha sempre risultati positivi, sia nell’uomo che nella donna. In caso di pazienti giovani, il trattamento ha maggior successo poiché si hanno maggiori probabilità di aumentare il numero delle unità follicolari.
Il PRP è un battericida. Inoltre, trattandosi di una terapia autologa, il rischio di infezioni è nullo. Tende invece ad aumentare il livello dei leucociti (globuli bianchi) che combattono le infezioni. Il paziente si dovrà attendere l’inizio della ricrescita entro 2/3 mesi dalla prima seduta. Una lieve caduta del capello è presente nei successivi 6 mesi. Ma è tutto normale! L’iniezione diretta del PRP nel trapianto di capelli assicura una guarigione molto rapida e una crescita dei capelli sana e voluminosa.

IL PLASMA VIENE UTILIZZATO PER UNA RAPIDA GUARIGIONE DOPO IL TRAPIANTO DI CAPELLI


Il metodo si è subito dimostrato efficace per il trattamento delle ferite e per alcune problematiche legate alla pelle. Le ricerche scientifiche degli ultimi anni hanno dimostrato una indubbia efficacia clinica dell’uso del Plasma Ricco in Piastrine e dei fattori di crescita dei capelli in esso contenuti, per questo viene impiegato con grande successo nella cura dell’alopecia. Il PRP ricostruisce i vasi sanguigni del tessuto, attivando le cellule staminali già presenti nella testa. Le staminali rinnovano il follicolo, riportandolo così ad essere sano e funzionante.

Come funziona? Viene effettuato un prelievo di sangue; il sangue prelevato viene messo in una centrifuga per separare i globuli rossi e bianchi dalla parte liquida (plasma) dove si trovano le piastrine. Prelevata la componente liquida, si aggiunge una soluzione che determina la rottura delle piastrine per realizzare la liberazione dei granuli in esse contenuti, quindi si procede con le infiltrazioni nell’area interessata.
Dopo la parte iniettiva segue un massaggio e successivamente il trapianto di capelli. Al termine delle procedure la zona si presenta arrossata, ma è possibile riprendere le proprie attività nel giro di pochissimi giorni.

Richiedi un preventivo