Seleziona una pagina
medico spiega cosa è l alopecia cicatriziale

Alopecia cicatriziale: cos’è e come trattarla?


Quante unitá follicolari ti servono?

✔ 99% Pazienti soddisfatti
✔ 100% Fiducia
✔ Recensioni Top
Consulenza gratuita

L'alopecia cicatriziale è una delle forme di calvizie più rare: la sua incidenza, sulla totalità dei casi di caduta diffusa dei capelli, oscilla tra l'1 e il 2%. Si manifesta sotto forma di danni meccanici ai follicoli piliferi, i quali vengono soppiantati e sostituiti da tessuto cicatriziale; può verificarsi dopo lesioni e ustioni oppure in seguito a infezioni virali, batteriche o fungine, accompagnate da infiammazione dei tessuti e successive cicatrici.

Cos’è l’alopecia cicatriziale?

Quello dell’alopecia cicatriziale è un disturbo caratterizzato da una rapida perdita di capelli, che colpisce circa il 2% delle persone – soprattutto donne – interessate da una prematura perdita capillifera. Presenta una  variegata sintomatologia: può assumere forme molto diverse tra loro e manifestarsi sia come malattia a sé, sia come sintomo di una patologia più complessa come infezioni o metastasi.

Le alopecie cicatriziali si distinguono in alopecie cicatriziali primarie e alopecie cicatriziali secondarie, a seconda della causa scatenante. In quelle primarie, la causa è endogena: di solito un’infiammazione che aggredisce il follicolo pilifero, distruggendolo. Nelle alopecie secondarie la causa è esogena, per esempio un trauma, un’infiammazione, una ferita, un’ustione o una cicatrice sulla nuca a seguito di intervento di trapianto di capelli con tecnica FUT. 

I tricologi, in base alla tipologia, ne propongono la seguente suddivisione:

  • Follicolite eosinofila;
  • Panniculite;
  • Forme follicolari di licheni a pelo piatto;
  • Follicolite sicosiforme;
  • Pseudo-pelad di Brock.

Tuttavia, a prescindere dalle differenze riscontrabili tra i diversi tipi, tutte le forme di alopecia cicatriziale condividono un’importante caratteristica comune: la distruzione irreversibile del follicolo pilifero, seguita dalla sua sostituzione con tessuto cicatriziale.

Analisi gratuita dei capelli

Gratuita e senza impegno

Come riconoscere l’alopecia cicatriziale?

Quasi tutte le forme di alopecia cicatriziale iniziano allo stesso modo, ovvero con la comparsa di piccole chiazze di pelle su cui i capelli smettono improvvisamente di crescere. Nel tempo, nella maggior parte dei casi, le chiazze tendono a espandersi e a occupare aree sempre più ampie. Alcune forme di alopecia cicatriziale si sviluppano in maniera quasi impercettibile: i capelli cadono gradualmente, in una piccola quantità e senza sintomi aggiuntivi; altre, invece, hanno segni evidenti come bruciore, prurito e comparsa di irritazioni sulla pelle.

Come appare il cuoio capelluto affetto da alopecia cicatriziale?

La pelle dello scalpo su cui si trova del tessuto cicatriziale spesso differisce marcatamente dalla pelle coperta di peli: ha un bordo ruvido, pallido o arrossato, che può diventare completamente liscio o iniziare a staccarsi. Inoltre, alcune forme di alopecia cicatriziale comportano l’insorgenza di pustole piene di contenuti purulenti o trasparenti nell’area in cui si verifica la caduta dei capelli.

In linea generale, a causa della trascurabilità di molti sintomi – soprattutto nelle fasi iniziali del disturbo – e della loro diversità, al fine di effettuare una diagnosi accurata, gli specialisti devono eseguire una biopsia cutanea sulle aree interessate. I suoi risultati aiutano il tricologo a determinare la presenza di follicoli distrutti e tessuto fibroso, nonché i focolai disponibili dell’infiammazione.

Come trattare l’alopecia cicatriziale?

Rimedi farmacologici

I moderni metodi di trattamento dell’alopecia, appartenenti alla categoria delle cicatriziali, per quanto piuttosto diversi tra loro, mirano tutti non a ripristinare la crescita dei capelli, ma a fermare le cicatrici dei tessuti e a eliminare i follicoli piliferi compromessi. Tutto il trattamento si basa sulla prevenzione dello sviluppo della malattia o, se possibile, sull’eliminazione della causa della sua insorgenza. Per alcuni pazienti con alopecia cicatriziale, anche la cessazione di prurito, arrossamento e irritazione è già un progresso soddisfacente nella cura.

Le possibilità offerte dalla farmacoterapia riguardano principalmente i pazienti con cause infettive e infiammatorie di calvizie. In questo caso, a seconda del tipo di microrganismo patogeno, vengono utilizzati vari farmaci antifungini, antinfiammatori o antibiotici. Se la perdita dei capelli si verifica a causa di un disturbo autoimmune nel corpo, il medico prescrive farmaci immunomodulanti che aiutano a indebolire il sistema immunitario.

uomo guarito da alopecia cicatriziale

Rimedi chirurgici

Dopo aver agito clinicamente sulla causa della caduta dei capelli, è possibile ricorrere alla terapia chirurgica per la rimozione della cicatrice.  In particolare. si può trattare questa patologia con il trapianto di capelli, trapianto di cuoio capelluto, rimozione di cicatrici e stiramento della pelle sana circostante. Queste procedure aiutano a livello estetico a nascondere fastifiose cicatrici e macchie di pelle su cui i capelli hanno smesso di crescere.

Molti dei nostri pazienti si sono rivolti alla nostra clinica in Turchia per la rimozione di cicatrici dovute a un precedente autotrapianto di capelli con metodo FUT. Ricorrere al trapianto di capelli significa non solo risolvere il problema dell’alopecia, ma anche ridurre visivamente una fronte troppo ampia o troppo alta spostando l’attaccatura dei capelli; permette, inoltre, di nascondere le cicatrici dopo alcuni interventi di chirurgia plastica come il lifting circolare.

Il trapianto di capelli è il metodo più radicale ed efficace per trattare l’alopecia cicatriziale, ma non è sempre applicabile: è controindicato in caso di malattie fungine e altre malattie infettive del cuoio capelluto (è necessario prima curare la malattia di base), disturbi emorragici, intolleranza ai farmaci per l’anestesia e diabete.

Il trapianto di capelli FUE su tessuto cicatriziale

Il trapianto di capelli con metodo FUE è il metodo più moderno e meno traumatico per ripristinare i capelli in seguito all’insorgenza di danni cicatriziali di natura traumatica. Seguendo questa metodologia, il chirurgo non rimuove un grande lembo di pelle (come avviene secondo il metodo FUT) , ma elide piccole e circoscritte aree di epidermide impiantando singolarmente le unità follicolari da rigenerare. La dimensione delle suddette aree di solito non supera gli 1,5–2 mm di diametro. Di conseguenza, al posto di una grande ferita, dalla cicatrizzazione visibile, sul cuoio capelluto sorgeranno tante microferite poco appariscenti e quasi impercettibili.

Come avviene l’intervento?

Esistono due varietà di questa tecnica: la FUE motorizzata, in cui gli innesti vengono rimossi mediante un apparecchio robotico o un trapano a percussione rotante; la FUE manuale, in cui, come suggerisce il nome stesso, il chirurgo esegue la procedura manualmente. La stadiazione può essere eseguita in diversi modi: con l’aiuto di incisioni o per mezzo di impianti speciali. Nella nostra clinica in Turchia, importiamo le nostre apparecchiature direttamente dalla Germania e, al fine di ottenere una maggiore densità e un effetto più naturale, ci serviamo di bisturi in zaffiro sia per la fase di estrazione che di impianto.

Questi bisturi in zaffiro permettono un’apertura dei micro-canali (nei quali verranno impiantati i nuovi capelli) molto più piccola: di conseguenza si potranno impiantare molti più capelli per cm quadrato.

Conclusioni

L’alopecia cicatriziale è una forma di calvizie tanto rara quanto fastidiosa; si manifesta attraverso tessuto cicatriziale in concomitanza con le aree del cuoio capelluto interessate da una copiosa perdita di capelli. La sua sintomatologia è talmente varia che in molti casi risulta persino difficile diagnosticarla. Il suo trattamento è principalmente finalizzato ad arrestarne sul nascere lo sviluppo e varia sensibilmente in base alla causa scatenante. Il trapianto con tecnica FUE costituisce al momento la migliore soluzione per sconfiggere l’alopecia cicatriziale e ripristinare una capigliatura folta e in salute. Non esiti a contattare i nostri consulenti per ulteriori domande, scelga oggi per un trapianto di capelli di successo in Turchia!

Richieda adesso un’analisi gratuita dei capelli dai nostri esperti


Richieda ora un’analisi dei Suoi capelli gratuita e senza impegno dai nostri esperti e scopra il prezzo del Suo trattamento individuale.

Elithairtransplant

Analisi gratuita dei capelli


Condividi questo post

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più sul tema

Trapianto Capelli