foto di una donna che soffre di alopecia da trazione

Alopecia da trazione: tutto quello che devi sapere!

Porti regolarmente i capelli legati in trecce o chignon e cominci a perderli intorno alla fronte o alle tempie? Potrebbe trattarsi allora di alopecia da trazione!

Per evitare che diventi permanente, è fondamentale trattarla in tempo. Nell’articolo di oggi parleremo delle cause di questo problema e dei possibili trattamenti!

Cos’è l’alopecia da trazione?


L’alopecia da trazione è causata da una tensione eccessiva sui capelli che provoca delle infiammazioni attorno ai follicoli piliferi. Questa forma di alopecia si verifica quando i capelli vengono tirati troppo forte e, spesso, a causa di acconciature troppo strette e pesanti.

Alcuni tipi di alopecia possono essere legati a forme croniche acute, come la tricotillomania, un problema causato dal tirare compulsivamente ciocche di capelli. In questo caso, è consigliabile consultare uno specialista. Se trattata tempestivamente, l’alopecia da trazione è reversibile. In caso contrario, la perdita dei capelli può essere, purtroppo, permanente.

Tirare troppo i capelli: conseguenze irreversibili

L’eccessiva trazione della fibra capillare danneggia la cheratina di cui i capelli sono composti. I capelli possono, quindi, spezzarsi a diverse lunghezze: un sintomo tipico dell’alopecia da trazione. Per esempio, le donne di colore che portano regolarmente trecce possono indebolire gradualmente i loro capelli fino a perderli.

foto di una treccia sul cuoio capelluto

Sotto l’effetto della trazione, le radici dei capelli vengono separate dai follicoli piliferi, i responsabili della loro alimentazione e, quindi, non ricevono più nutrimento sufficiente, riducendo la fase di crescita.

Questa accelerazione del ciclo pilifero causa una caduta dei capelli permanente. Infatti, ogni essere umano ha un numero limitato di cicli piliferi che, se vengono costantemente accelerati, si riducono rapidamente. In caso di primi segni dell’alopecia da trazione, bisogna agire tempestivamente.

Come riconoscere l’alopecia da trazione?

La perdita dei capelli è generalmente localizzata nella zona frontale e temporale ma può a secondo dell’acconciatura, interessare anche altre aree del cuoio capelluto.

Un articolo della rivista scientifica “Indian Journal of Dermatology, Venereology and Leprology”, pubblicato nel 2017, fornisce un elenco delle cause dell’alopecia da trazione, dell’area colpita e del tipo di perdita di capelli. 

  • Code di cavallo strette e trecce lunghe: tempie, sommità delle orecchie, linea frontale, nuca.
  • Torsione dei capelli lunghi: chierica
  • Arricciatura dei capelli: tempie e linea frontale.
  • Elastici stretti: linea frontale.
  • Trecce strette: perdita di capelli a forma di V sulla riga centrale.
  • Chignon stretti: parte posteriore della testa.
  • Parrucca incollata: a ferro di cavallo, sulla sommità della testa.

Come evitare l’alopecia da trazione?


Ecco alcuni consigli per prevenire l’alopecia da trazione:

  • lascia i capelli sciolti;
  • cambia regolarmente acconciatura;
  • se vuoi portare una coda di cavallo, utilizza uno scrunchie invece degli elastici, poiché possono strappare i capelli;
  • evita l’utilizzo di prodotti chimici se porti le trecce: danneggiano i capelli, aumentando la probabilità di rottura;
  • indossa le extension solamente per un breve periodo, facendo una pausa tra un utilizzo e l’altro;
  • quando intrecci i capelli o ti fai i dreadlocks, fai delle trecce spesse: quelle sottili causano maggiore trazione;
  • cerca di non utilizzare prodotti liscianti;
  • non utilizzare il phon o la piastra a temperature elevate;
  • non dormire con i bigodini, ma avvolgi i capelli;
  • se indossi una parrucca, sceglila con la calotta in raso, così da non esercitare un’eccessiva trazione sul capello.

3 consigli per trattare l’alopecia da trazione


foto di una donna che soffre di perdita di capelli

1. Evitare acconciature troppo strette

Meglio abbandonare le acconciature che causano il diradamento dei capelli, almeno finché questi non si rigenerano.

2. Stimolare la crescita dei capelli naturalmente

Seguire una dieta sana ed equilibrata è fondamentale per fornire ai capelli le sostanze nutritive di cui necessitano. Inoltre, bisogna prendersi cura dei capelli e lavarli almeno ogni 2-3 giorni utilizzando prodotti adatti.

CONSIGLI DEGLI ESPERTI


Il Dr. Balwi, ha sviluppato un kit per la crescita dei capelli che agisce direttamente sulle radici, fornendo loro preziose sostanze nutritive e combattendo la caduta. 

3. Trapianto di capelli

Se dopo 3 mesi non è visibile alcuna ricrescita dei capelli, probabilmente i follicoli sono morti e, purtroppo, nessun prodotto potrà riportarli in vita. Una soluzione permanente può essere il rinfoltimento delle aree colpite tramite un trapianto di capelli.

Se affrontata tempestivamente, questa alopecia è facilmente curabile. Per il trattamento, si consiglia la tecnica DHI, una procedura che consente di rasare solamente una parte della testa, che puoi facilmente occultare se porti i capelli lunghi.

Da ricordare


  • L’alopecia da trazione viene generalmente diagnosticata nelle donne ed è comune nella comunità africana.
  • La perdita dei capelli è dovuta ad acconciature pesanti o strette portate per lungo tempo.
  • Per evitare l’eccessiva trazione, alterna diverse acconciature, senza portarle troppo strette.
  • Per stimolare la crescita, si consiglia prodotti per la cura o integratori alimentari per capelli.
  • Se i capelli non ricrescono nonostante il trattamento, è sempre possibile effettuare un trapianto DHI.

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.