Seleziona una pagina
i capelli trapiantati che possono cadere a causa del fenomeno shock loss

Lo shock loss: i capelli trapiantati possono cadere?


Quante unitá follicolari ti servono?

✔ 99% Pazienti soddisfatti
✔ 100% Fiducia
✔ Recensioni Top
Consulenza gratuita

Lo shock loss, ossia la perdita di capelli dopo un autotrapianto, è una reazione fisiologica del corpo: può verificarsi, infatti, in alcuni pazienti, che i capelli trapiantati possono cadere. Per aiutarla a capire cosa aspettarsi dalla fase post-operatoria, abbiamo deciso di approfondire l’argomento dello shock loss dopo il trapianto di capelli e chiarire perché non fornisce alcun motivo immediato di preoccupazione.

I capelli trapiantati possono cadere: cos’è lo shock loss?

Lo shock loss dopo un trapianto di capelli significa letteralmente “perdita di capelli da shock” ed è conosciuto anche come alopecia traumatica. Rappresenta una perdita improvvisa e repentina dei capelli, che può verificarsi sia presso la zona ricevente che presso la zona donatrice. Questa perdita di capelli nell’aria ricevente è completamente normale: si verifica in circa il 95% dei casi. Questo vuol dire che solo il 5% dei pazienti è immune a questa caduta dei capelli post-trapianto. I capelli trapiantati possono cadere, ma solo nel primo periodo (dalle 2 alle 8 settimane).

Shock loss: quando avviene?

Generalmente, lo shock loss dopo il trapianto di capelli avviene dalle 2 alle 8 settimane dopo l’operazione, quindi si può verificare fino a circa 2 mesi dopo il trapianto di capelli. Una delle cause scatenanti per la quale i capelli trapiantati possono cadere è la mancanza di ossigeno: durante l’operazione di autotrapianto con tecnica FUE, i bulbi rimangono per alcune ore fuori dal cuoio capelluto (vengono messi a riposare in una soluzione nutritiva mentre il chirurgo procede con l’apertura dei canali nella zona ricevente.)

Non bisogna allarmarsi, il bulbo pilifero in cui si trovano le radici dei capelli è già saldamento ancorato al cuoio capelluto ed entra, subito dopo lo shock loss, in uno stato di riposo. Infatti, è fondamentale essere consapevoli che ciò che cade sono i nuovi capelli spuntati nel follicolo pilifero, ma non i bulbi che, come abbiamo detto, rimangono ben saldi nelle radici.

Dopo circa 2-3 mesi dallo shock loss – a seconda della predisposizione del paziente – cominceranno a spuntare i primi capelli. Dopo 8-12 mesi i capelli saranno completamente cresciuti nella loro nuova sede.

il dottor balwi visita un paziente per evitare lo shock loss

Shock loss: perché avviene che i capelli trapiantati possono cadere?

È normale porsi questa domanda, soprattutto se si è preoccupati che i capelli appena trapiantati possono cadere. Come accennato, lo shock loss dopo l’autotrapianto FUE rappresenta un evento temporaneo che non deve in alcun modo preoccupare il paziente. Esso è normale e fisiologico. Inoltre, questo processo è reversibile: ciò vuol dire che è limitato solo a un periodo di tempo ridotto.

In alcuni casi lo shock loss dopo il trapianto può verificarsi anche a causa di un errore del chirurgo: nella fase di impianto, se non si calcola in maniera ottimale la distanza tra le unità follicolari, i capelli trapiantati possono cadere. Non solo: si può verificare anche  il temuto “effetto testa di bambola”.

Shock loss dopo il trapianto di capelli presso la zona donatrice

Un discorso diverso deve essere fatto per la zona donatrice. Se si verifica una caduta dei capelli post- trapianto, cosa non comune poiché il medico tricologo dovrebbe prevenire l’integrità dell’aria donatrice, queste potrebbero essere le cause:

  • Danni causati a follicoli sani;
  • Stress del cuoio capelluto;
  • Capelli spezzati

Analisi gratuita dei capelli

Gratuita e senza impegno

Come posso proteggermi dallo shock loss?

Non vi è un vero e proprio modo per proteggersi dallo shock loss: i capelli trapiantati possono cadere, è un fenomeno completamente naturale. Però un fattore importante – soprattutto per evitare la caduta dei capelli da shock post traumatico nell’area donatrice – è quello di scegliere una buona clinica alla quale affidarsi per il trapianto di capelli. Con Elithairtransplant, può essere sicuro di ottenere un trapianto di capelli di successo. Infatti, siamo talmente convinti del nostro lavoro, che offriamo una garanzia di 30 anni sugli innesti che trapiantiamo.

È altresì importante seguire le indicazioni date dalla clinica per il periodo post-operatorio: la fase di convalescenza, seppur non impegnativa, prevede delle regole ferree da seguire, per far in modo che il trapianto di capelli vada a buon fine.

Quali accortezze seguire nel post-operatorio per evitare lo shock loss?

I primi 7 giorni post trapianto sono i più importanti. È necessario che il paziente non utilizzi alcun tipo di cappello (che non sia quello speciale fornito dalla clinica), e deve effettuare lavaggi del capo con estrema precauzione. Deve dormire con la schiena dritta creando un angolo di 45 gradi. Seguendo questi consigli vedrà sparire rossore, gonfiore, eventuale prurito e le crosticine inizieranno a cadere da sole.

I capelli trapiantati possono cadere: non bisogna spaventarsi, né andare in panico: lo stress non fa bene ai nuovi capelli innesti.

A un mese dal trapianto di capelli, la vita può riprendere regolarmente. Ha modo di ricominciare a fare sport, dormire in qualsivoglia posizione e il rossore è definitivamente scomparso. Anche il secondo mese vede le condizioni nettamente migliorate dopo aver attraversato il fenomeno dello shock loss.

Il terzo mese potrebbe interessare la formazione di piccole vesciche simili a brufoli. Premettiamo che, anche in questo caso, non c’è alcun motivo di preoccupazione. È importante, tuttavia, non cercare di risolvere la situazione autonomamente ma sarà necessario rivolgersi al chirurgo che potrà intervenire con piccole operazioni localizzate oppure prescrivendo un medicinale. Il nostro team di esperti sarà disponibile per tutto il periodo post-operatorio 24 su 24, 7 giorni su 7.

Il quarto mese si può pensare di pareggiare la lunghezza dei capelli appena spuntati con un taglio di capelli soft. È possibile che i capelli possano presentare forme e direzioni diverse. Non c’è motivo di preoccuparsi in quanto la Curly Hair Sindrome (arricciamento di capelli) è riconosciuta come un evento fisiologico e con il passare del tempo si risolverà da sola.

i capelli capelli trapiantati possono cadere se non è un buon chirurgo a fare il trapianto

I capelli trapiantati possono cadere o le preoccupazioni per lo shock loss sono infondate?

Chiariamolo una volta per tutte: niente timore davanti a uno shock loss o alopecia traumatica, poiché questa situazione non è irreversibile, i capelli trapiantati possono cadere, ciò è fisiologico e si verifica nella maggior parte dei casi.

Quando arriva il momento della ricrescita, potrebbe riscontrare capelli sottili e leggermente spenti. È bene sapere che nel corso di 12 mesi, i capelli assumeranno un tono migliore e inizieranno ad ispessirsi. I capelli, infatti, devono avere il tempo fisiologico di crescere e maturare completamente.

Per favorire una migliore ricrescita dei capelli, potrebbe rivelarsi una buona idea utilizzare lozioni e prodotti dedicati alla cura del cuoio capelluto. Il Dott. Balwi ha creato, a tale proposito, il suo shampoo personale anticaduta. Si tratta di un prodotto a base di Biotina atto a rinforzare le radici e i follicoli piliferi. Oltre alla biotina lo shampoo e la lozione contengono: Aloe vera, caffeina, estratto di miglio, Estratto di te verde, foglie di betulla, coda cavallina, estratto di luppolo.

Lo shock loss dopo il trapianto di capelli fa parte del normale iter di un trapianto di capelli FUE o di qualsiasi altro intervento sul cuoio capelluto. Oltre all’utilizzo di prodotti specifici, l’unica cosa da fare è attendere che i capelli tornino a ricrescere.

Un trapianto di capelli può cambiare la Sua vita in modo positivo. Noi di Elithairtransplant ne siamo fermamente convinti!

Richieda adesso un’analisi gratuita dei capelli dai nostri esperti


Richieda ora un’analisi dei Suoi capelli gratuita e senza impegno dai nostri esperti e scopra il prezzo del Suo trattamento individuale.

Elithairtransplant

Analisi gratuita dei capelli


Condividi questo post

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più sul tema

Cura dei capelli