un uomo si sottopone a un trattamento di mesoterapia capelli

Mesoterapia capelli: funziona per davvero?

La mesoterapia è un trattamento utilizzato in molti ambiti della chirurgia estetica. Negli ultimi anni, abbiamo assistito a una sua evolzione: la mesoterapia per capelli, utile a fermare la caduta e dare nuova vitalità al cuoio capelluto.

Molti hanno evidenziato l’utilità di questo trattamento: i benefici confertiti dalla mesoterapia per capelli si notano in particolar modo quando questo trattamento viene associato a un trapianto di capelli.

 

Mesoterapia capelli: di cosa si tratta?


Prima di parlare di mesoterapia e capelli, è bene spiegare che questo termine deriva dal greco mésos (in mezzo) e therapeía (terapia). Si tratta di micro-iniezioni nel mesoderma, uno dei tre strati cellulari embrionali che danno vita al tessuto connettivo e al derma.

Il liquido, utilizzato in piccole dosi, è composto da:

  • aminoacidi;
  • vitamine;
  • polinucleotidi;
  • oligoelementi.

Questi aiutano a rigenerare l’epidermide e ad attivare la circolazione del sangue. Proprio per questo, i mesodermi sono adatti anche per altri tipi di trattamenti estetici.

I polinucleotidi, in particolare, sono essenziali per la produzione del tessuto connettivo. Essi sono utili per invertire l’invecchiamento cutaneo, la comparsa di rughe e flaccidità legate a una presenza anomala di radicali liberi. 

In tricologia si usa la mesoterapia al fine di stimolare la crescita e prevenire la caduta dei capelli. Inoltre, è molto utilizzata dopo il trapianto di capelli. Qualche mese dopo il trattamento, la mesoterapia per capelli, stimola la crescita della chioma e rinforza i follicoli.

Per cosa viene usato questo trattamento, oltre che per i capelli?


Questa tecnica è utilizzata anche per altri trattamenti estetici. Sembrerebbe, infatti, utile per ridurre le smagliature, per ringiovanire il volto, per eliminare i segni dell’acne, le macchie e le rughe.

La combinazione delle sostanze utilizzate, cambia a seconda delle parti del corpo da trattare e dello scopo. In ogni caso, poiché la tecnica mesoterapica viene impiegata nei livelli più esterni della cute, non ci sono effetti collaterali importanti.

La mesoterapia per capelli è adatta a uomini e donne, ma è sconsigliata in caso di: 

  • gravidanza; 
  • allattamento; 
  • diabete;
  • problemi di cuore; 
  • insufficienza renale ed epatica; 
  • chemioterapia. 

Mesoterapia capelli: come funziona?


Le iniezioni di nutrienti e di vitamine per la stimolazione dei capelli e del cuoio capelluto non sono molto dolorose, ma possono essere fastidiose. Per questo, può essere applicato un gel anestetico.

Queste saranno effettuate a bassa profondità, a una distanza di pochi centimetri l’una dall’altra. Il loro numero dipenderà dalle condizioni del cuoio capelluto e dei capelli. 

In generale, i risultati si cominciano a vedere a partire dalla quarta sessione. In seguito, bisogna proteggere la testa dal sole ed evitare luoghi come la sauna e la piscina. 

donna fa un trattamento di mesoterapia capelli

Le origini di questa tecnica


Questa tecnica, nata in Francia negli anni ’50, deve la sua origine a Michel Pistor. Egli, mentre cercava di ridurre l’asma di un paziente, iniettò per sbaglio della procaina nel suo orecchio, guarendolo dalla sordità.

Da quel momento, Pistor continuò a perfezionare questa tecnica, creando miscele di farmaci per trattare differenti patologie, dall’artrosi ai problemi della cute. Usando le sue parole, la mesoterapia per capelli si può riassumere così: “poco, poche volte e nel posto adeguato”.

La mesoterapia dopo il trapianto di capelli


Il risultato che si può ottenere con la mesoterapia per capelli è di rallentare la calvizie, rendere la chioma più forte e accelerare la sua crescita. Il trattamento, però, potrebbe non funzionare se i follicoli piliferi sono troppo danneggiati.

In questo caso, il trapianto di capelli DHI è la sola tecnica capace di contrastare la calvizie. Grazie all’uso dei capelli presi dal paziente stesso, i rischi di rigetto sono ridotti. Inoltre, l’effetto che si ottiene è naturale e dura nel tempo.

La mesoterapia per capelli, è ottima come trattamento post trapianto. Le micro-iniezioni di nutrienti e vitamine aiutano i follicoli trapiantati a radicarsi in modo corretto. Inoltre, stimolano la crescita di nuovi capelli sani e resistenti.

Tramite aghi molto sottili, si praticano microiniezioni intradermiche nelle regioni dove è stato fatto il trapianto. Prima di iniziare il trattamento, bisogna aspettare almeno tre mesi. Le sessioni necessarie devono essere decise dallo specialista, poiché ogni caso è diverso.

iniezione di mesoterapia per capelli

Un trattamento simile alla mesoterapia capelli: il PRP


Un altro metodo simile alla mesoterapia per capelli, è il trattamento PRP (plasma ricco di piastrine). In questo caso, viene iniettato nel cuoio capelluto del paziente il suo stesso sangue, il quale è stato prima centrifugato per separare i globuli rossi e le piastrine.

II trattamento è usato per rinforzare i follicoli piliferi e nutrire il cuoio capelluto con le sostanze nutritive del proprio sangue. Il numero di sedute necessarie varia da persona a persona e a seconda della situazione dei propri capelli.

Entrambi questi trattamenti vengono utilizzati per stimolare la crescita dei capelli trapiantati dopo un intervento di impianto di capelli, ma non solo. Tutti possono usare questi trattamenti per rinforzare la chioma e prevenire la perdita dei capelli.

Conclusioni


Come abbiamo visto, la mesoterapia per capelli è una tecnica utilizzata per risolvere problemi estetici comuni, ma non solo. Aiuta a far ricrescere i capelli persi a causa della calvizie e si è rivelata una valida alleata del trapianto di capelli.

Grazie alle microiniezioni, gli aminoacidi, le vitamine, i polinucleotidi, gli oligoelementi e i vasodilatatori, sono in grado di stimolare i nuovi bulbi piliferi impiantati, aiutandoli a radicarsi saldamente e a dar vita a nuovi capelli sani e forti.

Anche se i benefici della mesoterapia per capelli sono indubbi e non ci sono effetti collaterali gravi, prima di cominciare il trattamento, bisogna sempre chiedere il parere del proprio medico o di uno specialista.

Ancora nessun commento!

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.