un medico esegue su un paziente un test sui capelli per determinare lo stato di calvizie

Test sui capelli per valutare la calvizie

Nonostante la calvizie sia un fenomeno che accomuna molte uomini e donne nel mondo, spesso non è facile riuscire a riconoscerla. Infatti, a questo scopo, sono nati diversi test sui capelli.

Alcuni si possono fare tranquillamente a casa, mentre altri invece devono essere eseguiti da uno specialista. Quali sono questi esami e come si svolgono? In questo articolo ve ne diamo una breve panoramica!

A cosa serve un test sui capelli?


I disagi legati alla calvizie accomunano molte persone, ma spesso è difficile riuscire a stimare la situazione.

I test sui capelli servono, appunto, per determinare l’entità del problema e, a volte, permettono anche di prevederne l’evoluzione.

Quali sono i test sui capelli?


Esistono svariati esami sui capelli che è possibile effettuare presso uno specialista o, addirittura, in casa propria.grazie ai test sui capelli si può prevedere l'evoluzione della calvizie

Test casalinghi


Individuare la presenza di problemi connessi ai capelli è l’inizio di ogni terapia. Le tecniche diagnostiche a disposizione degli specialisti sono, solitamente, semplici e non invasive.

Inoltre, dato che si basano sull’osservazione empirica e non richiedono una strumentazione particolare, questi test sui capelli possono essere eseguiti anche dal paziente stesso.

  • Conteggio giornaliero: il paziente, per due settimane, dovrà raccogliere tutti i capelli persi al mattino, annotando anche la frequenza dei lavaggi. Con questo esame, si può individuare quanti capelli cadono ogni giorno e valutare la situazione. 
  • Wash test: il paziente dovrà raccogliere i capelli persi dopo ogni lavaggio. Dei valori superiori ai 250-300 capelli caduti possono far pensare a un problema di alopecia.

CONSIGLI DEGLI ESPERTI
I capelli sono importanti e bisogna lavarli con il prodotto giusto! Per questo, il Dr. Balwi ha creato il suo shampoo naturale che nutre e rinforza i follicoli.

Esami non invasivi


Sono molti i test sui capelli che uno specialista dei capelli può effettuare senza dover ricorrere a tecniche invasive.

Si tratta, infatti, di procedure comuni che consentono di raccogliere dei primi dati sulla qualità dei capelli e sulla possibile presenza di patologie.

Tra queste ci sono:

  • test di sfregamento per determinare la fragilità del fusto pilifero;
  • pull test nel quale si afferra e tira una ciocca di capelli per osservare quanti se ne strappano;
  • test del cartonfeltro per individuare i capelli più corti e sottili
  • esame della scriminatura che serve per raccogliere dati sulla resistenza dei bulbi, sull’ampiezza delle aree diradate ed eventuali sintomi di qualche tipo di calvizie.

uno specialista effettua un test sui capelli utilizzando un microscopio

Tecniche semi-invasive


Ci sono anche altri procedimenti che non causano molto disagio al paziente e che possono essere effettuati nello studio del dermatologo.

Tra quelli più utilizzati abbiamo:

  • tricogramma che consiste nel prelevare tre ciocche di capelli da varie regioni del cuoio capelluto. I capelli vengono osservati al microscopio per contare i bulbi in fase anagen e telogen;
  • fototricogramma in cui si eseguono scansioni fotografiche dei bulbi entro determinati intervalli di tempo per analizzarne lo sviluppo;
  • esame che misura la ricrescita del capello in cui si rasa un piccolo riquadro di testa e viene applicata una medicazione da rimuovere dopo una settimana. Il medico potrà così stimare le caratteristiche del fusto e individuare se la ricrescita sia regolare o meno.

Conclusioni


Tante persone soffrono di calvizie, ma non è sempre facile riuscire a determinare questo problema. A questo scopo, sono nati diversi test sui capelli che permettono di farsi una prima idea sullo stato della calvizie.

Il grande vantaggio di questi test è dovuto al fatto che sono poco o per nulla invasivi. Inoltre, consentono al medico o al paziente di determinare la qualità dei capelli e di capire se ci sono problemi. 

Ancora nessun commento!

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.