la bravura del chirurgo è molto importante per la scelta della migliore clinica per trapianto di capelli

È possibile fare un trapianto di capelli in estate?

Molti potenziali pazienti si chiedono se è possibile fare un trapianto di capelli in estate, magari da combinare anche con le proprie ferie dal lavoro.

La risposta è sì, è possibile fare questo intervento durante la bella stagione, ma bisogna stare attenti. A cosa, lo spiegheremo nell’articolo di oggi!

È possibile fare un trapianto di capelli in estate?


Sì, in linea di massima, non c’è alcuna controindicazione per sottoporsi a un trapianto di capelli in estate. Il caldo eccessivo potrebbe avere, però, anche un impatto negativo sulla guarigione delle ferite.

Tuttavia, questa fase di recupero procede in tempi relativamente brevi, purché siano seguite alla lettera le istruzioni date dallo specialista per la fase di convalescenza e venga utilizzato un copricapo adatto quando i raggi solari sono troppo forti.

Perché fare il trapianto di capelli nel periodo estivo?


Uno dei vantaggi di effettuare un trapianto di capelli in estate, è che questo può essere combinato magari con una vacanza. Se ci si sottopone all’intervento in Turchia, a Istanbul, ci si può anche fermare qualche giorno in più per visitare questa città meravigliosa e antica.

un trapianto di capelli a Istanbul conviene più che in Italia

Un altro vantaggio ancora, è che nei mesi caldi dell’anno i capelli crescono ancora più velocemente. In generale, il trapianto di capelli Zaffiro o DHI in estate non causa delle grandi complicazioni, a patto che però si seguano durante la fase di recupero le istruzioni date dal medico.

A cosa si deve fare attenzione in estate?


La cosa più importante è evitare la luce solare diretta. Per i primi tempi dopo il trapianto di capelli in estate, bisogna assicurarsi che le crosticine e la parte arrossata del cuoio capelluto non siano esposte ai raggi UV.

Questo intervento, infatti, genera delle microlesioni che rendono la cute della testa molto sensibile e permettono ai raggi solari di penetrare in modo più semplice nella pelle, aumentando in tal modo il rischio di macchie solari. Un altro possibile rischio, è quello di sviluppare eritemi e infezioni, poiché i capelli sono indifesi contro l’azione degli agenti esterni.

Per evitare ciò, si può indossare un cappello leggero come, per esempio, quello da pescatore. In questo modo, le croste guariranno più velocemente. Quando le temperature sono molto alte, inoltre, bisogna cercare di stare nelle stanze più fresche, almeno durante i primi giorni dopo il trapianto di capelli.

Anche il sudore può essere un nemico, dato che può complicare il risultato finale dell’operazione e aumentare il rischio di infezioni. Una sudorazione eccessiva, infatti, può danneggiare i capelli trapiantati e compromettere, di conseguenza, l’esito finale dell’operazione. Il sudore, inoltre, potrebbe anche sciogliere il sebo che funge da barriera di protezione per il cuoio capelluto.

Qual è il momento giusto per fare un trapianto di capelli?


Non esiste una stagione migliore, ma c’è un momento perfetto, cioè quando ci si sente pronti. Il trapianto di capelli è, infatti, una procedura piuttosto delicata, in cui la cura postoperatoria gioca un ruolo fondamentale per la buona riuscita dell’intervento. Quando il paziente decide di effettuare questa operazione, dovrebbe sentirsi in forma e non essere stressato, quello è il momento giusto per sottoporsi al trapianto di capelli.

un uomo rilassato mentre fa un trapianto di capelli

Ogni stagione ha, infatti, i suoi vantaggi e svantaggi, ma l’intervento può essere fatto sia in estate, sia in inverno. L’unica cosa, se si decide di effettuare un trapianto di capelli in estate, è che bisogna fare più attenzione ed essere più cauti durante la fase postoperatoria.

Ogni stagione è perfetta per l’operazione


È possibile effetture l’intervento in ogni stagione e in tutti i mesi dell’anno. Un trapianto di capelli in estate, è possibile esattamente come uno in inverno. Per il successo dell’intervento è, infatti, di fondamentale importanza che vengano seguite le indicazioni date dal medico per la fase di convalescenza, indipendentemente da quale sia il periodo dell’anno.

Una volta seguite scrupolosamente tutte le varie istruzioni, si otterrà un ottimo risultato in estate come in inverno. In estate, bisognerà solamente proteggere il cuoio capelluto dalla luce solare diretta e dal sudore. Se si deve scegliere il momento giusto per il trapianto di capelli, si deve decidere in base ai propri impegni di vita e a come ci si sente a livello fisico ed emotivo.

Ancora nessun commento!

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.