Tutti gli alimenti che contengono lo zinco per capelli

Zinco per capelli: perché è importante?

La relazione tra zinco e capelli? Fino a pochi anni fa, si ignoravano completamente i legami tra alimentazione e salute capillare, ma oggi non è più così.

Se soffre di una calvizie anomala, potrebbe essere a causa di una carenza di zinco per capelli. Continui a leggere l’articolo se vuole saperne di più!

L’importanza dello zinco per i capelli


Grazie alla nutracetica, lo studio degli alimenti che hanno un’azione benefica sul corpo e sull’organismo, sappiamo che i microelementi come lo zinco, svolgono un ruolo fondamentale per la salute dei capelli.

Una carenza di zinco, inoltre, può causare delle forme di perdita di capelli più o meno aggressive. Questo elemento, però, non è importante solamente per la chioma, ma anche per il resto dell’organismo, poiché quando lo zinco è carente, l’intero corpo ne risente.

Il legame tra zinco e capelli sani


Nonostante molte delle forme di calvizie non abbiano ancora una chiara patogenesi, cioè delle ragioni medico scientifiche ben identificate, la ricerca tricologica, però, ha fatto molti progressi, scoprendo altre possibili cause di questo problema.

Uno studio ha, infatti, scoperto una relazione tra la carenza di zinco e alcune forme di caduta dei capelli. In particolare, sembra che un limitato apporto di zinco per capelli sia connesso all’alopecia areata e al Telogen Effluvium. Infatti, una carenza di questo elemento causa un indebolimento dei capelli e ostacola la normale attività dei follicoli piliferi, impedendo la corretta sintesi delle proteine e, quindi, il corretto sviluppo.

Un’alimentazione squilibrata può causare carenze vitaminiche, di minerali e di nutrienti tali da causare la caduta dei capelli. I capelli, infatti, riflettono lo stato di salute dell’organismo ed è questo il motivo per cui bisognerebbe seguire una dieta sana ed equilibrata, poiché solamente così è possibile assumere gli elementi essenziali per nutrire il cuoio capelluto.

I sintomi della carenza di zinco


Se si soffre di una carenza di zinco che causa la caduta dei capelli, bisogna chiedere al proprio medico, poiché solamente lui saprà consigliare i giusti esami per identificare un’eventuale carenza di questo elemento. Inoltre, ci sono anche alcuni campanelli d’allarme a cui si deve fare attenzione.

lo zinco per capelli è importante anche per tutto il resto dell'organismo

I sintomi più evidenti della carenza di zinco sono:

  • stanchezza cronica;
  • problemi a pelle e unghie;
  • difficoltà a conciliare il sonno;
  • riduzione del senso del gusto;
  • scarsa visione notturna;
  • perdita dell’appetito;
  • difese immunitarie deboli;
  • perdita di capelli anomala;
  • scarso appetito sessuale;
  • problemi legati alla crescita nei bambini;
  • bassi livelli di testosterone e spermatozoi negli adulti;
  • ipogonadismo nei casi più gravi.

Si tratta di sintomi molto simili a quelli di un sistema immunitario debole. Per scongiurare una carenza di zinco per capelli, è necessario conoscere quali sono le sue fonti.

Gli alimenti che contengono lo zinco che fa bene ai capelli


Secondo i LARN (Livelli di Assunzione di Riferimento di Nutrimenti ed energia per la popolazione italiana), il fabbisogno giornaliero di zinco varia da 2mg fino a 10mg, mentre quello delle donne in gravidanza o allattamento, invece, dovrà essere definito da un medico.

L’importanza dello zinco non è legata esclusivamente alla salute della chioma, dato che si tratta, infatti, di un micronutriente che rafforza il sistema immunitario, migliora la salute di organi e tessuti, regola la produzione degli ormoni e stimola la crescita dei capelli.

Lo zinco si trova in molti alimenti, quasi tutti di origine animale, come:

  • ostriche e frutti di mare;
  • funghi;
  • cacao e cioccolato fondente;
  • legumi;
  • frutta secca;
  • quinoa e miglio;
  • semi di zucca, girasole e sesamo;
  • carne di manzo, pollo, agnello;
  • fegato;
  • tuorlo d’uovo;
  • lievito di birra;

foto di alimenti ricchi di zinco per capelli

Mangiare cibi che possiedono un alto contenuto di questo elemento è utile, come anche il rinforzo con qualche integratore alimentare, ma bisogna sapere, però, che lo zinco ingerito non sempre viene assimilato correttamente.

Infatti, la carenza di zinco può essere causata anche da un’escrezione, spesso causata da un consumo eccessivo di alcool o dall’assunzione di alcuni farmaci. Anche il fumo di sigaretta è sconsigliato, perché genera il cadmio, una sostanza chimica che ostacola la capacità del corpo di impiegare lo zinco.

Cosa fare quando la caduta dei capelli è dovuta alla genetica?


A volte, le cause della calvizie sono legate alla genetica: se si ha una forte perdita di capelli, ma i valori dello zinco sono normali, una dieta non risolverà il problema. La ricerca in ambito tricologico, però, ha fatto dei passi da gigante e, se si soffre di alopecia androgenetica, la forma più comune di calvizie, il trapianto di capelli con tecnica Zaffiro o DHI potrebbe essere la soluzione più adatta per risolvere questo problema definitivamente.

Questa tecnica all’avanguardia prevede l’impianto delle unità follicolari prelevate dalla testa del paziente stesso, annullando di fatto ogni rischio di rigetto. Inoltre, si tratta di un intervento poco doloroso, in grado di donare un risultato finale al 100% naturale.

Conclusioni


Come abbiamo visto, lo zinco per capelli è un elemento fondamentale per la salute della chioma, ma non solo, poiché questo elemento è in grado di rafforzare il nostro corpo e il sistema immunitario. Una carenza di zinco può causare problemi molto seri al nostro organismo, non solo ai capelli.

Sono molti gli alimenti in cui possiamo trovare lo zinco necessario per il nostro fabbisogno. Infatti, certi tipi di carne frutta secca e altri cibi, ne sono molto ricchi, anche se bisogna, però, sempre ricordare che spesso lo zinco non viene assimilato nel modo corretto.

Un eccessivo consumo di alcool o l’assunzione di determinati farmaci può ostacolare l’assorbimento dello zinco e i capelli possono cadere. Se la caduta dei capelli non è causata da una carenza di zinco, allora è di origine genetica e, in questo caso, un trapianto di capelli potrebbe essere la soluzione adatta.

Ancora nessun commento!

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.